Crea sito
READING

Il nuovo album di tUnE-yArDs, “Nikki Nack...

Il nuovo album di tUnE-yArDs, “Nikki Nack”, esce oggi

Tune_Yards-8
Esce oggi Nikki Nack il terzo album di studio di Merrill Garbus, aka tUnE-yArDs. Per questo disco, pubblicato con l’etichetta 4AD, la musicista americana si è avvalsa della collaborazione di Malay e John Hill, produttori tra gli altri di Frank Ocean, Alicia Keys, Wavves e M.I.A. È la prima volta che Garbus si affida ad altri professionisti per la realizzazione di un album: nei precedenti Bird-Brains (2009) e W h o k i l l (2011) la produzione era sempre stata condotta sotto la sua stretta supervisione. In fondo, tUnE-yArDs è una sua creatura, nata dagli spippolamenti su Garageband nel lontano 2009, cresciuta con l’affiancamento subito dopo di Nate Brennan al basso, e le idee circa il sound da ottenere le sono state sempre ben chiare. Ma era tempo di crescere, di maturare, e dismesse le iniziali reticenze, la collaborazione è andata a buon fine: Nikki Nack non ha nulla da invidiare ai lavori che l’hanno preceduto. L’album emana gioiosità e giocosità, i bassi e la batteria la fanno da padroni, assieme ai sintetizzatori che hanno sostituito le abituali pedaline e il sassofono. Quella geniale commistione di pop, worldbeat, afrobeat e R&B si espande per 13 tracce tutte da ballare.

Il titolo dell’album. La prima opzione era stata Sinko, poi rimpiazzata da Find a New Way (che è anche il titolo del pezzo di apertura) su suggerimento dal padre di Garbus, in virtù del fatto che con questo disco si stavano davvero esprimendo in un modo nuovo. Ma anche quest’ipotesi di titolo venne poi scartata, dato che sembrava troppo kitsch, e a quel punto si arrivò a Nikky Nack, che suonava “alla tUnE-yArDs” poiché molto onomatopeico, e richiamava anche il “knick knack paddy wack” di una filastrocca per bambini. Inoltre, nella canzone Left Behind c’è un personaggio con quel nome, e questo fa sembrare che l’album sia in qualche modo dedicato a una persona.

Il primo singolo estratto dall’album è Water Fountain, il cui video è stato reso pubblico lo scorso aprile. Diretto da Joel Kefali (“Royals” di Lorde, “Half Full Glass of Wine” dei Tame Impala, “I Kill Giants” di The Naked and The Famous – tra gli altri) si ispira all’estetica di Pee-wee’s Playhouse, un programma per bambini della tv americana, ambientato in una casa dei giochi piena di gadget, mobili parlanti e giocattoli. Il dinamismo della canzone si sposa ottimamente con l’idea del regista di mettere nel calderone quante più possibili suggestioni relative ai programmi per bambini. Se lo scienziato alla fine vi sembra pazzo, guardate qui e vi sentirete meno confus*.

Il testo sembra far riferimento ad una condotta fallace della politica, distratta rispetto ai veri bisogni della popolazione. Dall’acqua delle fontane che manca, dalle cabine telefoniche senza telefono, al marciapiede senza spazio, al cibo ricco di pesticidi ed elementi chimici nocivi, che tuttavia mangiamo finché riusciamo a digerirlo. Garbus critica anche il dollaro macchiato di sangue, utilizzabile comunque per fare acquisti, simbolo dell’impurità e della purezza che convivono.
È evidente che il viaggio fatto ad Haiti, precedente alla registrazione dei pezzi, ha influito sul processo di songwriting. Water Fountain contiene anche un verso in creolo haitiano “Se pou zanmi zwen, se pou zanmi zwen” che significa “Sii mio amico, sii mio amico”.

La cover dell'album

La cover dell’album

Il resto dell’album è un’auto-analisi delle proprie insicurezze (come dimostra Find a New Way, dove Garbus elenca i motivi per cui non vuol più cantare) e un’ammissione dello sforzo per rimanere concentrati su qualcosa, in un’era di distrazioni e agi eccessivi (Hey Life, Wait for a Minute).

Nikki Nack è ascoltabile in streaming sul sito di NPR.

Per acquistarlo: sito ufficiale dell’artista con collegamenti a iTunes, Amazon e 4AD.


RELATED POST

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.