Crea sito

Sirenette in incognito. Un tutorial

Ci sono dei momenti in cui la nostra vita comincia a complicarsi inesorabilmente. Ad esempio quando la tua insegnante di mate fissa una verifica sugli integrali indefiniti e tu non sai neanche quanto fa due più due. O ad esempio quando manca meno di un mese alla maturità e tu hai scritto ben 3 pagine di tesina. Per quanto questi riferimenti possano apparire autobiografici, scommetto che tutt* noi – maturand* o no – abbiamo assaporato quei 5 minuti in cui l’unico pensiero è “Perché sono qui? Odio la mia vita, abbattetemi e ponete fine alle mie sofferenze”. In realtà, ci sono molti e allegri modi per sconfiggere il male di vivere: convincersi di essere bellissime sirenette è uno di questi.

Cominciate la vostra trasformazione partendo dalle mani (ad ogni supereroina che si rispetti, durante la trasformazione, le mani cominciano a sberluccicare per prime). Vi serviranno:

1. Una spugna di qualsiasi tipo, sarebbe meglio una spugna per stendere il fondotinta. In mancanza di questa, una banalissima di quelle per lavare i piatti andrà benissimo.
2. Uno smalto argento (il mio è di Kiko).
3. Uno smalto azzurro (il mio è di Debby).
4. Uno smalto brillantinoso a scelta; io ho optato per un verdino di Essence.
5. Top Coat trasparente.

1
La prima operazione è semplicissima. Dovete stendere ciascuno degli smalti su tre zone della spugna: il mio suggerimento è di ripassare lo strato ogni volta che applicate lo smalto.

2

Ora basta stendere un colore per volta picchiettando la spugnetta sull’unghia. Io ho scelto di cominciare con l’argento, poi con l’azzurro e infine con il verdino brillantinoso, ma funziona con tutte le nuances delle fosse abissali. Non preoccupatevi di fare degli strati precisi: più è confuso, migliore è il risultato!

3

Anche se ciò che ne risulta vi appare un po’ disordinato, vi assicuro che il top coat compirà una vera e propria magia mescolando bene tutti i colori e creando una bellissima sfumatura. Se vi siete sporcate le dita, rimuovete l’eccesso di smalto con un cotton-fioc imbevuto di solvente per unghie. Et voilà!

Ora passiamo ai capelli. Spostate tutti i capelli da un lato della testa.

Procedete dividendo una ciocca di capelli vicino alla riga in tre ciocche piccole e intrecciandole una sola volta, come se steste facendo una normale treccia.

A questo punto, bisogna aggiungere una piccola ciocca di capelli alla ciocca centrale. Una volta fatta questa operazione, intrecciate un’altra volta.

Ciò che dovete fare è aggiungere capelli SEMPRE alla ciocca che sta nel mezzo della treccia e intrecciare una volta. Fermatevi quando arrivate circa al vostro orecchio.

Ora, senza disfare la vostra treccia, incorporatela nel resto dei capelli e divideteli in due parti.

Andate avanti intrecciando “a lisca di pesce”. Basta prendere una piccola porzione di capelli dalla parte più esterna di una delle due ciocche e unirla all’altra ciocca; bisogna poi ripetere anche dall’altra parte, stando attent* a non prendere la porzione che avete appena spostato.

Giunt* alla lunghezza desiderata, fermate la treccia con un piccolo elastico e decorate con un fiore. Ora siete perfett* per sguazzare nei profondi mari dell’esistenza!

11


Mi piace il rochenroll

RELATED POST

  1. Euforilla

    28 maggio

    Assicuro che anche passata le verifiche di mate, la maturità, gli esami universitari, la tesi, i colloqui, insomma, qualsiasi cosa noiosa, ci sarà un momento di “voglio sparire su un’isola deserta”.
    E quindi sapere come sentirsi bellissime sirenette su un’isola deserta è utile a qualsiasi età (anche se con la cosa della spugnetta io sono negatissima, tutto lo smalto finisce bevuto dalla spugna e non sulla mia unghia… sigh)

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.