Crea sito
READING

“2 Broke Girls” mi ha svelato la formu...

“2 Broke Girls” mi ha svelato la formula dell’amicizia perfetta

di Noemi Milani

2 broke girls

Being girlfriends forever è possibile, basta cercarsi un’amica del cuore agli antipodi e la serie 2 Broke Girls ce lo insegna.
Grazie ad un telefilm americano ho scoperto la formula dell’amicizia perfetta tra due donne. Un legame bilanciato perché basato sulle differenze tra due individui che si compensano e si rispettano pur avendo punti di vista differenti. 2Broke Girls è stata la fonte di questa rivelazione. Lo show, prodotto da CBS e mandato in onda in Italia da Mediaset Premium e poi da Italia 1, è ormai giunto alla terza stagione negli Usa.

Protagonista delle puntate è l’amicizia tra donne priva della bitchiness e della rivalità a cui ci hanno abituata altri prodotti televisivi. Nei venti minuti di puntata le due donne affrontano problemi talvolta grotteschi che risolvono sempre a quattro mani. L’ingrediente per una formula così vincente, infatti, sta nella fusione di due personaggi opposti: una bruna formosa, nata e cresciuta nel ghetto che fuma marijuana, fa la cameriera in un diner di dubbia fama e vende cupcakes per sbarcare il lunario, e una bionda ereditiera decaduta costretta a lavorare in quella tavola calda per campare. Dopo essere diventate coinquiline, le due donne decidono di racimolare il denaro necessario per avviare un’impresa di cupcakes.

Una storia molto girly, poco seria (le due tengono perfino un cavallo nel cortile del loro palazzo) ma veritiera come poche altre nel mostrare le dinamiche di un’amicizia femminile vincente. Chi non si immedesima in Max, la bruna, o Caroline, la bionda?

2BG

Guardando il telefilm mi sono accorta che le migliori amicizie tra ragazze che abbia mai conosciuto si basano su due donne agli antipodi. Io e la mia migliore amica siamo così diverse, ma ci compensiamo a meraviglia. Quando ci siamo conosciute a sei anni io giovavo solo con barbie e lei passava il tempo ad arrampicarsi sugli alberi; crescendo abbiamo coltivato un vastissimo catalogo di interessi comuni, ma siamo e resteremo per sempre diversissime, proprio come Caroline e Max.

Una candida quanto l’altra è cinica, l’una cresciuta a Manhattan e l’altra a Brooklyn, una in tacchi a spillo e l’altra con gli stivali, entrambe però disfunzionali, disordinate, pasticcione proprio come tutte noi. Donne che litigano e poi fanno pace con una tortina, donne che imparano l’una dall’altra, che si scambiano esperienze di vita, donne diverse che si incontrano per caso e fanno nascere un progetto unendo le loro abilità. Max sa fare cupcakes, Caroline è un’esperta di marketing, insieme vogliono avviare un’impresa. Sono donne attive che si danno da fare insieme per giungere ad un obiettivo comune.

Caroline e Max incarnano un’amicizia femminile rara e speciale, durevole nonostante gli ostacoli e basata sulle differenze che si compensano. Due amiche così speciali riescono a fondersi e dare vita ad imprese grandiose. Io e la mia amica non siamo ancora riuscite a sfondare, ma un giorno o l’altro ce la faremo!


RELATED POST

  1. Mykoize

    5 dicembre

    Uhm. Non credo che Max si possa definire magrissima e petulante, ma forse ti riferivi a Caroline?
    Scusa, sono un po’ protettiva con queste due ragazze, proprio perché credo sia uno dei comedy meglio riusciti degli ultimi anni, sono sempre molto sul pezzo e soprattutto riescono a fare dei giochi di parola meravigliosi.
    🙂

  2. na

    5 dicembre

    la magrissima e petulante MAX??? 😀

  3. matt

    5 dicembre

    da vedere assolutamente, una delle serie più divertenti delle ultime tre stagioni. Ovviamente in inglese.

  4. Paolo1984

    5 dicembre

    anche nelle quattro amiche di Sex and the city, tutte diverse fra loro non c’è rivalità, e pure Elliot e Carla del mio adorato Scrubs (anche loro molto diverse) sono diventate grandi amiche dopo un po’ di attrito iniziale.
    storie di amicizia (con o senza rivalità, come nella vita) secondo me si trovano

  5. Paolo1984

    5 dicembre

    The broke girls non l’ho vista ma voglio rimediare. A quanto pare merita

  6. Marta Conte

    5 dicembre

    Vorrei poter dire di aver avuto altrettanta fortuna, ma non è andata così.
    Anche io ero molto amica di una ragazza molto diversa da me, e alla fine le nostre diversità ci hanno divise. Onestamente mi sembra una conseguenza naturale ed inevitabile data la crescita e le scelte di vita; ma spero comunque che a voi vada meglio 🙂

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.