Crea sito
READING

10 cose fiche da fare quando fuori c’è una t...

10 cose fiche da fare quando fuori c’è una tempesta

Settembre è arrivato, e con lui anche le tempeste. Nel senso più letterale della parola.
Se quando arriva una tempesta io mi trovo in casa, sono per il più delle volte molto serena: è un momento in cui posso ricaricarmi e rilassarmi in santa pace, senza sensi di colpa per non star facendo niente perché tanto fuori piove. Okay, magari l’arrivo di una tempesta non è proprio rilassante quando si hanno dei piani ben precisi per una giornata, ma non bisogna disperarsi: i temporali possono anche rivelarsi dei momenti molto utili per sperimentare, riconciliarsi, e anche per organizzarsi (o per invece sfasciare ogni cosa).

tempeste

Lista di 10 cose fiche da fare quando fuori c’è una tempesta:

Pimp your bagno di casa: Fuori piove, non si può fare niente e non c’è niente di meglio che organizzare una spa in casa propria. Fatevi delle maschere di bellezza o regalatevi una manicure.

Trasformazione in Clio Make up: Se non vi truccate mai molto, cogliete l’occasione per provare quell’ombretto che non avete mai usato o quel rossetto vecchissimo. Se invece vi truccate religiosamente tutti i santi giorni come la sottoscritta, lasciate respirare la pelle e levatevi tutto dal viso.

Fare compilation: A volte quando arriva una tempesta cambia anche lo stato d’animo, e c’è qualcosa di meglio di fare nastroni che rispecchiano il proprio umore? Non penso. Qui c’è anche un sito grazioso dove collezionare e condividere le proprie compilation.

Masturbarsi: Se si soffre di meteoropatia, masturbarsi è un ottimo metodo per aiutare ad alleviare i dolori come quelli dovuti alla sindrome premestruale; in più, rilascia endorfina, una sostanza che rilassa la mente e manda via lo stress.

Youtube: Uno dei miei passatempi preferiti è guardare per ore video di rapper italiani e non, muovere la testa a ritmo e fare la selezione dei video più “creepy”. Voi in caso di noia sceglietevi la vostra categoria e tuffatevi nel Tubo.

Chiacchierate fiume: Se invece siete in vena di chiacchiere, chiamate l’amica che non sentite da un po’ e fatevi raccontare degli aneddoti. O più semplicemente raccontatele i fatti vostri.

Riorganizzare tutto il possibile (o invece sfasciare ogni cosa): La pioggia può essere un buon pretesto per rimettere a posto o ripulire libri, agende, vestiti, camerette, vite. Una volta finito vi sentirete soddisfatte e contente. Oppure potete anche scegliere di mettere tutto a soqquadro. Anche in questo caso ci si può sentire soddisfatte e contente.

Suonare: Prendete il vostro strumento preferito e incominciate a suonare forte, o piano, musica allegra o musica mestissima. Non importa. Potete anche scrivere testi e poi cantarli.

Bagno caldo: Mettete su il vostro disco del cuore e immergetevi in una vasca piena di bolle, o fate una doccia lunghissima. Usate il miglior bagnoschiuma che avete, accendete qualche candela e rilassatevi. Come diremmo qui a Roma: ‘na crema.

Gatti ciccioni: Se invece preferite poltrire sul letto a non fare niente, nessun problema. Godetevi il rumore della pioggia e siate felici.


Classe 1998. Vive vicino Roma e frequenta un liceo classico di provincia. Sagittario ascendente Capricorno, è un'appassionata di oroscopi, femminismo, diy e collages. Quando non è occupata a tradurre versioni, ama suonare la sua chitarra elettrica, scrivere articoli per Soft Revolution e Frigopop e dedicarsi al taglia e incolla. Vive vicino Roma e le piace tantissimo spedire lettere e sfogliare vecchie riviste. Puoi trovare i suoi collages qui.

RELATED POST

  1. Io faccio parte della categoria (minore) di amanti delle condizioni meteorologiche avverse.
    Alla lista aggiungerei anche cucinare qualche biscotto (anche i più incapaci sono in grado), farsi un bel tè caldo in concomitanza alla maschera di bellezza e al bagno caldo (il bicchiere di vino, senza offesa, fa tanto zitellona che non ha capito che “Sex and the city” è solo un telefilm. Pure stupido – ma è una mia opinione).
    Maratona di telefilm con pacchetto di patatine o, verso dicembre, di film di Natale.

    Comunque si può fare anche quando fuori non c’è il diluvio universale: basta abbassare le tapparelle, chiudere le tende e collegarsi a rainymood.com!

    Alice

  2. margherita b

    19 settembre

    l’opzione gatti ciccioni mi induce a crogiolamenti gaudenti tra i cuscini del divano.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.