Crea sito

di NORMA NARDI


Newsletter

Punizioni corporali nelle scuole: un ricordo del passato?

Era il 1993 e frequentavo le elementari in una scuola privata. Nella mia classe c’erano molti bambini vivaci e una delle...

Il nastrone sculettante di maggio

Il tema di questo Maggio è culo e quindi, ça va sans dire… facciamolo muovere. 12 pezzi, tutti di o con artiste donne, pensati...

Superare i propri limiti salendo sul palo: la pole dance

C’è una frase attribuita a Van Gogh che più o meno recita così: faccio sempre tutto quello che non so fare,...

Mogli sottomesse e sculacciate: la Christian Domestic Discipline

Di recente ho scoperto che esiste una cosa chiamata Christian Domestic Discipline (CDD). Si tratta di una pratica basata sull’assunto –...

“Say cheeks” per Caroline Tompkins

Oh my gosh, look at her butt – Nicky Minaj   Negli ultimi anni, due cose grandi sono diventate di moda:...

Alla ricerca di posteriori liberi: il twerking e altre “danze del didietro”

Scritto precario in onore di una parte del corpo stigmatizzata da secoli. Tra Africa e America del Sud ricostruiamo la storia...

Quel (poco) che sappiamo del suicidio

Dall’8 al 14 maggio 2017 ricorre la Mental Health Awareness Week. La salute mentale è un argomento che ci sta particolarmente...

Silvia Carrus: “Vi racconto i miei animali femministi e i miei Butt Ghosts”

Ma come ti è venuto in mente? È una domanda che mi viene posta spesso riguardo il mio lavoro. Sarà perché...

I baci del roller derby firmati Riikka Hyvönen

In un’epoca in cui l’idea del corpo e della pelle perfetta ci ossessiona, le opere dell’artista e giocatrice di roller derby...

Maggio: Lavorare non dev’essere una questione di culo

I better ace that interview – Mitski Sono passati ormai più di tre anni da quando avevamo parlato per la prima...

Ursula: la più cattiva dei cattivi Disney

Anche dopo aver passato anni a rimuovere i bias creati nella mia testa dai film Disney, mi fa ancora molto ridere...

Emancipazione femminile nell’Italia risorgimentale: Emilia Ferretti Viola

La Barberina obbedì, e quasi non si riconobbe. La ragazza che vedeva nello specchio le parve un’altra; si vide più grande,...