Crea sito

Cecilia Grandi

DISORDINEHOME


Newsletter
oic

Case, corpi e l’eterno ritorno del disordine

Nel momento in cui la parola “disordine” è diventata ufficialmente il tema del mese di settembre 2014, ammetto di essermi sentita
bratmobile

Band che dovete conoscere: le Bratmobile

“Well I’ve got something to confess I’m gonna throw this knife through your chest We’re gonna kill spur posse boys It’s
mia

Soft Revolution ufficialmente candidata per i #MIA14

Ci siamo. L’articolo Beatrice Borromeo dovrebbe chiedere scusa a chiunque sia un’adolescente nel 2014 è nella rosa dei candidati ufficiali della
lm

“Il problema non sei tu”. Intervista a Lora Mathis

di Francesca Frigo Su “quella cosa magica che è Tumblr” si possono fare degli incontri molto stimolanti, che ci arricchiscono e
tfios

Libri pregevoli: The Fault in Our Stars

The Fault in Our Stars è un romanzo di John Green del 2012. Nell’estate 2014, esce un film omonimo, interpretato da
joanna_evidenza

La genesi dell’Orsa Maggiore secondo Joanna Newsom

di Cristina Bignante Certe volte non ti rendi conto di quanto avevi bisogno di qualcosa finché non ti ci imbatti per
van-etten

Sharon Van Etten, Are We There e non solo

Le conseguenze dell’amore titola un film del 2004 di Paolo Sorrentino; e non mi vengono in mente parole migliori per descrivere la
bigstar

Consigli filmici: Big Star – Nothing Can Hurt Me

I miei primi due incontri con i Big Star ebbero luogo a circa dieci anni di distanza l’uno dall’altro. Ero alle
Foto del 13-07-14 alle 18.09

DIY: Fascia per capelli femminista

Quando ho letto il meraviglioso articolo sulle donne nel calcio e ho scoperto il motto delle Dick Kerr’s Ladies ho sentito l’irrefrenabile
meteore

Fumettini: Stelle cadenti

margheritahack

Le mille e una Hack: quattro passi sul pianeta Margherita

Dalle stelle alla mente, sono gli estremi della stessa parabola: siamo l’unico prodotto dell’universo che ha sviluppato la capacità di osservare
crocerossina

Protect me from what I want: la sindrome della crocerossina

Forse non siamo capaci di amare proprio perché desideriamo essere amati, vale a dire vogliamo qualcosa (l’amore) dall’altro invece di avvicinarci