Crea sito

Lucia Biagi

softzine_sito_rid

Tag: "vestiti"
Gonnofobia e specchi malvagi

Gonnofobia e specchi malvagi

Caro mondo, ho un problema con le gonne. E i tacchi. Anzi, per essere più chiara, sono loro ad avere un problema con me. Non abbiamo mai avuto una buona relazione, questo è sicuro. Diciamo che ci siamo sempre evitati a vicenda, per il bene di entrambi. Grazie a questo fruttuoso e secolare accordo, io
Camicia vistosa: il capo "mai più senza"

Camicia vistosa: il capo “mai più senza”

Normalmente – in ambito di moda – quando si parla di capi “mai più senza” ci si riferisce a pezzi sobri, abbastanza classici e versatili da essere portati con disinvoltura al lavoro, all’aperitivo con le amiche, a una cena in famiglia. Tuttavia questi capi, per quanto camaleontici, tendono a diventare (qualora non coadiuvati di accessori
Swap party: cos'è e come funziona

Swap party: cos’è e come funziona

di Valeria F. o Gynepraio Tutte, prima o poi, devono fare i conti con l’annoso principio dell’entropia e svuotare i propri armadi di indumenti e accessori obsoleti. Questa annosa ricorrenza, che coincide spesso con il cambio di stagione, genera solitamente 3 o 4 shopper IKEA (ti piace la borsa gialla? Acquistane una blu), strabordanti ecomostri
Il little black dress delle mie peregrinazioni notturne nei boschi

Il little black dress delle mie peregrinazioni notturne nei boschi

I giudici di Project Runway – persone di cui tendo a fidarmi – osservano spesso che non c’è niente di più classico del cosiddetto “little black dress”, tradotto in italiano come “tubino”, ovvero quella cosa non particolarmente ingombrante, “che sta con tutto” e che risulta appropriata sempre e comunque. Secondo gli storici della moda, tale
Vestiti che parlano

Vestiti che parlano

di Marta Sottoriva La prima volta che mi sono innamorata di un vestito vecchio è stato a sei anni. Andavo a casa della nonna e mi vestivo da gran sera con pizzi ricamati, tutti arrotolati intorno al corpo. Alle superiori rovistavo negli armadi di mia madre cercando di adattare quelle goffe forme anni ’80 con
Guida al vintage parigino per amiche in vacanza

Guida al vintage parigino per amiche in vacanza

Parigi è la città dello specchio: liscio come lo specchio è l’asfalto per le sue automobili. Vetrate dinnanzi a tutti i bistrò: qui le donne si guardano anche più che altrove. La bellezza delle parigine è uscita da questi specchi. Il signor Walter Benjamin sa quello che dice. Sa benissimo che le parigine sono il
Carnevale tutto l'anno: del vestirsi (e non) secondo le prescrizioni del proprio genere

Carnevale tutto l’anno: del vestirsi (e non) secondo le prescrizioni del proprio genere

di Giada Ho un problema: non apprezzo di avere le tette. È un bel problema; una questione decisamente ingombrante, ma sopravvivo. Ho persino rinunciato – quasi – al mio sogno di cambiare sesso. Vi ho rinunciato perché non ho il coraggio di sottoporre la sottoscritta e chi mi conosce ad uno shock così incommensurabile. Perché
Essere grassa d'estate

Essere grassa d’estate

Neanche quest’anno sono dimagrita, fondamentalmente perché il disagio che mi provoca l’essere grassa non si avvicina lontanamente al disagio che mi provoca l’idea di mettermi a dieta. Da quando venti giorni fa l’afa estiva è arrivata anche a Londra (sì, solo tre settimane fa, il nord Europa è così), i miei vestiti corti e top
L'abito fa il monaco: gli stereotipi di genere e la moda maschile secondo Tim Edwards

L’abito fa il monaco: gli stereotipi di genere e la moda maschile secondo Tim Edwards

Il concetto di “mascolinità” è spesso associato, o esplicato, con termini quali “virilità” o “aggressività”, motivo per il quale, quando si parla di moda maschile, c’è sempre il rischio di sembrare un po’ gay. Pensandoci bene è ridicolo, se consideriamo il progressivo diffondersi nel mercato di massa di prodotti di bellezza e cura dell’aspetto fisico,
Il nastrone della settimana: Pink

Il nastrone della settimana: Pink

Buon lunedì, amata readership. Come avrete forse notato, anche novembre sta volgendo al termine. Per chiudere in bellezza, abbiamo deciso di propinarvi un ridente nastrone pieno di canzoni dedicate ad oggetti e animali rosei. Ci piaceva l’idea di collocarlo proprio in concomitanza con il tema “maschilità”, perché è idea diffusa in redazione che ognuno dovrebbe
Rape Me Again - è solo una maglietta?

Rape Me Again – è solo una maglietta?

Qualche giorno fa, durante una delle mie peregrinazioni internautiche, mi sono imbattuta in una foto che ritraeva un ragazzo in discoteca. Il ragazzo in questione indossava una maglietta che non ho potuto fare a meno di notare. Questa maglietta: Trovo difficoltà a rendere in forma sintetica tutti i problemi che vedo in questo oggetto, per

Introiezioni

«Stasera [inserire nome di locale x], vengo a prenderti alle nove, ok?» «Si, ma ci introiettiamo?» La conversazione di cui sopra avveniva via sms tra chi scrive e un’amica del liceo, dove, con arguta autoironia, “introiettarsi” stava per abbigliarsi in modo succinto. Quello che però ignoravamo, ma che l’espressione ancora più argutamente sottendeva, era che