Crea sito

di STEFANIA ARCIERI

Tag: "tabù"
Eiaculazione femminile: la fenomenologia dello spruzzo

Eiaculazione femminile: la fenomenologia dello spruzzo

di Giulia Crispiani A quanto pare l’eiaculazione femminile non è un’esperienza propriamente comune. Quando i miei partner si accorgono del magico spruzzo reagiscono sempre con stupore e meraviglia. Una ierofania, o miracolosa presenza; un evento (nel senso badiouiano del termine) come citato dalla femminista e pioniera dell’eiaculazione femminile canadese Shannon Bell.[1] Da quando ho scoperto...
“Del manto d'una belva aveva odore”: breve viaggio tra profumi anticonvenzionali

“Del manto d’una belva aveva odore”: breve viaggio tra profumi anticonvenzionali

di Teresa Cannatà Avete mai provato a descrivere un profumo? È come camminare sulle uova: pur aiutandosi con un ampio uso di aggettivi per comunicare una sensazione personale transitoria, rimane sempre il dubbio di non aver detto abbastanza. Scrivere di profumi però è un esercizio affascinante, sospeso tra il palese e il sottaciuto, il soggettivo...
Rimpiangere di essere madre non è un crimine

Rimpiangere di essere madre non è un crimine

Ci sono momenti in cui una frase detta casualmente da un conoscente ci attanaglia il subconscio per mesi. Ho avuto uno di questi istanti quando la mia estetista, appena tornata al lavoro dopo la maternità, ha risposto alla mia domanda cortese su come sia andata la gravidanza con una frase difficile da dimenticare: “È andato...
La politica come ultimo tabù contemporaneo

La politica come ultimo tabù contemporaneo

La politica è l’ultima frontiera del tabù contemporaneo e questo perché sono decenni che qualcuno lavora per screditare l’immagine della “più nobile delle occupazioni”: servire la cosa pubblica. Interno, pomeriggio, aula universitaria. Una giovane me comincia a mettere via i libri per avviarsi ad una riunione. “Te ne vai di già?”. Rispondo che devo andare,...
I miei postumi hanno interferito con la stesura di un editoriale degno per gennaio

I miei postumi hanno interferito con la stesura di un editoriale degno per gennaio

Vi siete riprese/i dalla devastazione di Capodanno? Avete annegato adeguatamente i vostri dolori nell’alcol? Avete fatto dei buoni propositi per il 2012? La mia risposta è “no”, a tutte e tre le domande. Eppure sono alla mia scrivania a scrivere questo editoriale. Ammetto di essere più lenta del solito. Ogni due parole mi perdo a...