Crea sito

di MARTA CUBEDDU

Tag: "sopravvivere alla violenza"
Raccontare la violenza sessuale: "La Carne" di Emma Glass

Raccontare la violenza sessuale: “La Carne” di Emma Glass

  Ci sono un sacco di modi di parlare di stupro e se c’è una cosa che negli ultimi mesi, negli ultimi anni, è salita a galla con sempre maggiore veemenza è che la quantità di violenza, di malessere, di molestie a cui le donne sono assoggettate è qualcosa di difficilmente quantificabile e definibile: permea...
Amiche per resistere alla violenza: “Ragazze cattive” di Ancco

Amiche per resistere alla violenza: “Ragazze cattive” di Ancco

Ripensate per un attimo ai tempi della scuola: quali sono le prime cose che riemergono dalla nebbia dei vostri ricordi? Dai ricordi di Chinju, protagonista di Ragazze Cattive, graphic novel dell’autrice sudcoreana Ancco appena pubblicata in Italia da Canicola, riemergono “notti buie e strani odori”: le notti passate lontane dalla casa dei suoi genitori, e l’odore...
La paura di nominare il lupo: rileggendo Cappuccetto Rosso

La paura di nominare il lupo: rileggendo Cappuccetto Rosso

Tutti i cuccioli devono sapere che esistono i predatori. Clarissa Pinkola Estés, Donne che corrono coi lupi Chi crede che le fiabe siano roba da bambini probabilmente non ne ha lette molte. Irriverenti o cupe, carnevalesche o crudeli, le fiabe ci sussurrano, gridano e ridono addosso, certe che anche da adulti non le sapremo ignorare....
"Voglio poter immaginare un futuro e vedermi al suo interno": un'intervista ad Alok Vaid-Menon

“Voglio poter immaginare un futuro e vedermi al suo interno”: un’intervista ad Alok Vaid-Menon

La scorsa estate l’attivista ed artista trans Alok Vaid-Menon è stat* invitat* a Schio, cittadina dell’Alto vicentino, per presentare la sua performance Femme in Public. Il giorno dello spettacolo ho avuto l’opportunità di intervistarl* e di raccogliere il suo eloquente punto di vista sull’importanza di documentare le emozioni, la necessità di costruire un futuro in...
Le parole che non ti ho chiesto: contro lo street harassment con Colère:Nom féminin

Le parole che non ti ho chiesto: contro lo street harassment con Colère:Nom féminin

Attenzione: questo articolo contiene riferimenti a molestie e violenza sessuale A volte, quando si partecipa a workshop in giro per l’Europa, capita di trovarsi a condividere la stanza con una sconosciuta. “Come sarà? Ci troveremo bene?” È stato così che ho conosciuto Chloé, e non avrei dovuto preoccuparmi: ci siamo trovate benissimo. Uno dei punti...
Le parole che non ti possono spezzare: Project Unbreakable

Le parole che non ti possono spezzare: Project Unbreakable

***Attenzione: questo articolo contiene riferimenti espliciti alla violenza sessuale*** Sovvertire la violenza e trasformarla in cura: è questo, in poche parole, Project Unbreakable, il lavoro fotografico di Grace Brown, un Tumblr che raccoglie ad oggi oltre quattromila fotografie raffiguranti donne o uomini “vittime” di violenze sessuali, che esibiscono cartelloni recanti estratti di frasi che i loro aggressori gli hanno rivolto. Il progetto...