Crea sito

Rita Petruccioli

rita_miti_soft_revolution_sito

musica
Soft Revolution presenta: La Luz

Soft Revolution presenta: La Luz

Vi abbiamo già presentato gli adorabili Quilt e oggi cambiamo un po’ atmosfera, pur rimandendo in America. Le La Luz, nome che in spagnolo significa “la luce”, fanno un irresistibile surf dall’aria vintage. È difficile trovare immagini così forti in un disco, così come è anche raro vedere quattro fanciulle assieme su un palco. Incuriosite,
Soft Revolution presenta: Quilt

Soft Revolution presenta: Quilt

A volte i gruppi hanno dei nomi bruttissimi. Si perdono in complicati giri di parole evocativi, cercano di colpire con costruzioni ardite, scelgono la banalità pura. A volte però qualcuno riesce a trovare un nome bellissimo. Poi ovviamente conta anche il genere di musica che fanno. Gruppi bravissimi con nomi bruttissimi, nomi bellissimi per gruppi
Il mondo è pieno di batteriste (ma ne servono ancora): un nastrone dimostrativo

Il mondo è pieno di batteriste (ma ne servono ancora): un nastrone dimostrativo

Uno stereotipo assai diffuso vuole che l’arte della batteria sia prerogativa maschile. C’è chi dice che per battere le pelli con forza sia necessario essere dotat* di braccia possenti, mentre altri sostengono che sedersi a gambe aperte sia poco consono per una donna. A ciò si aggiunge la scarsa visibilità delle batteriste come categoria, alla
Soft Revolution mette in palio i biglietti per le date italiane di Quilt e La Luz

Soft Revolution mette in palio i biglietti per le date italiane di Quilt e La Luz

Abbiamo mai pensato di mettere su una band? Sì, probabilmente molte di noi ci hanno pensato. Quante di noi l’hanno fatto? Probabilmente non tantissime. “Suonare in un gruppo”, un po’ come succede con il “mettere i dischi” è vista ancora come una cosa “da maschi”. Ma, pensate un po’, suonare in un gruppo non è
Il nastrone industrial (ovvero "spesso il male di vivere ho incontrato")

Il nastrone industrial (ovvero “spesso il male di vivere ho incontrato”)

Imbrigliata in uno strano periodo della vita in cui “non so più cosa son cosa faccio” (cit.), ho iniziato ad abbracciare generi musicali non proprio intrisi di ottimismo e di joie de vivre. Non che prima fossi solita dedicarmi a stornelli spensierati; al contrario, la melodia e l’ottimismo indie mi hanno sempre causato reazioni allergiche
Nothing But Flowers - Ridatemi il verde

Nothing But Flowers – Ridatemi il verde

Nothing But Flowers è uscita nel 1988, quando io avevo tre anni tondi tondi. A tre anni, mentre i Talking Heads ultimavano il loro ultimo – splendido, superfluo dirlo – album, io mi rotolavo felice in un prato. Il vantaggio di crescere in Brianza – terra, come ci insegnano i sommi poeti, velenosa – è che, veleno a parte,
One, two, TREES: canzoni a contatto con la natura

One, two, TREES: canzoni a contatto con la natura

  di Giulia Gioanola Di questi tempi è necessario trovare conforto e riparo dal logorìo della vita moderna. Ci affacciamo alla finestra durante una pausa a lavoro e cerchiamo con lo sguardo la chioma di un albero. È fisiologico, il contatto con la natura ci rigenera, ci calma ma spesso non possiamo fare altro che viaggiare
Porphyria portami via (O: 20 proposte dark per affrontare la primavera)

Porphyria portami via (O: 20 proposte dark per affrontare la primavera)

Lo sento, è nell’aria. Lo spirito della bella stagione inizia a serpeggiare tra di noi. A testimonianza di ciò, ecco i primi ovetti pasquali. Al contempo, gli umani sembrano essere pervasi da uno strano spirito, una specie di esaltazione pentecostale. Manca poco e il Tg2 inizierà a cacciare consigli sulla dieta mediterranea alla velocità di
Con Maria Antonietta, dalla parte delle ragazze

Con Maria Antonietta, dalla parte delle ragazze

La settimana che si apre oggi è segnata dall’uscita di un disco che noi di Soft Revolution abbiamo atteso con non poca esaltazione: Sassi di Maria Antonietta. Dopo averlo ascoltato in anteprima, abbiamo constatato che si tratta di un album marcatamente diverso dai precedenti, ma che al contempo suona con un punto d’approdo all’interno di
Hit So Hard - Patty Schemel e la rimozione delle donne dalla narrazione sul grunge

Hit So Hard – Patty Schemel e la rimozione delle donne dalla narrazione sul grunge

Come ogni ex adolescente problematica che si rispetti, anch’io crebbi nella convinzione che il Fato mi avesse piazzata nel continente e nel decennio sbagliato. “Vicenza nel 2004?” – mi dicevo – “Meglio il Pacific Northwest nel 1991.” Ero ingenua? Probabilmente sì. Ciò non toglie che, pur essendo consapevole della problematicità delle mie brame, io passi
Agnès Obel presenta l'album Aventine

Agnès Obel presenta l’album Aventine

La protagonista dell’ultima “Deezer Sessions” è la raffinata cantante e compositrice danese Agnès Obel, che con il suo tour arriverà in Italia il prossimo mese di maggio, per presentare il nuovo album Aventine (edito da Play It Again Sam). Qui trovate in anteprima il video della sua performance live. Buon ascolto!
Cheese Delirium: canzoni sul lattosio e i suoi derivati

Cheese Delirium: canzoni sul lattosio e i suoi derivati

I primi casi documentati di delirio da formaggio risalgono al 1791, nella contea di Wastuf, oggi area brulla e ventosa del Tirolo. Fu Addolorata Bortolan, una studiosa veneta di scienze casearie e medicina, a individuare dei pattern nei disturbi osservati nei malgari della zona. Le diagnosi dei medici tirolesi erano difatti state scomposte, dubbiose e