Crea sito

di Eliana Albertini

distrazione_eliana-albertini

disagi
Si lavora per vivere, non il contrario: del concedersi distrazioni

Si lavora per vivere, non il contrario: del concedersi distrazioni

“Costruirsi una carriera”, nel senso di “assicurarsi un reddito più o meno fisso e sufficiente vivere dignitosamente, ricevendo un compenso per attività che non ci facciano venire voglia di sbattere la testa contro il muro e, possibilmente, abbiano anche a che fare con quello che abbiamo studiato” è oggi un’impresa più ardua di quello che...
Come evitare i siti che ci distraggono

Come evitare i siti che ci distraggono

Nonostante innumerevoli prove della loro inutilità, continuo a credere in tutti quegli strumenti più o meno articolati (app e diagrammi, timer e agende) che dovrebbero aiutarmi a essere una persona migliore – più attenta, più concentrata, più efficiente. Oggi vi racconto l’ennesimo mezzuccio che ho sperimentato, ovvero le app per inibire l’accesso a Facebook. Era da...
Bury Your Gays: basta ammazzare personaggi LGBT nelle serie tv

Bury Your Gays: basta ammazzare personaggi LGBT nelle serie tv

Attenzione: contiene spoiler delle serie tv The 100, The Walking Dead, Jane The Virgin, The Vampire Diaries, Empire, Buffy, e forse anche altre che ci siamo perse per strada. Un mese fa, la serie tv The 100, di cui vi avevamo parlato molto molto bene, ha fatto una cosa che ha scosso l’internet nel profondo: [SPOILER] ha ucciso...
ADHD: ragazz* che dovrebbero darsi una calmata?

ADHD: ragazz* che dovrebbero darsi una calmata?

A tutti è capitato di avere un compagno di classe irrequieto. Molto irrequieto. Irrequieto in modi inspiegabili, specie se sei una bambina secchiona con gli occhiali che colora sempre nei bordi. Io un compagno di classe così ce l’avevo, e grazie ai social network abbiamo mantenuto i contatti. È campione mondiale del seguire pagine Facebook nonsense...
Consigli per riuscire a studiare senza farsi legare alla sedia

Consigli per riuscire a studiare senza farsi legare alla sedia

Vittorio Alfieri, passato alla storia come drammaturgo, scrittore, poeta e attore teatrale italiano, avrebbe potuto capire le nostre difficoltà: lui si faceva addirittura legare alla sedia dal suo domestico per costringersi a studiare. Ma se non avete domestici da cui farvi legare alla sedia, e in fondo al cuore sapete anche che non vi servirebbe...
Google Ngram Viewer: chi ha paura di googlare Virginia Woolf?

Google Ngram Viewer: chi ha paura di googlare Virginia Woolf?

Alcune distrazioni possono causare assuefazione, far perdere tempo, ma al tempo stesso renderci orgoglios* e farci sentire brillanti. Tra queste una delle mie preferite è cercare parole con Google Books Ngram Viewer e fare finta di essere una linguista computazionale. Che cos’è Google Books Ngram Viewer? È un motore di ricerca che permette di scoprire...
Jeeg Robot non è il mio eroe

Jeeg Robot non è il mio eroe

Attenzione: questo articolo contiene riferimenti espliciti alla violenza sessuale. Contiene inoltre spoiler sul film Lo Chiamavano Jeeg Robot
.   di Francesca Falchi Mia madre ha detto che alle amministrative sulla scheda scrive Jeeg Robot. Voglio bene a mia madre, a Roma e ai film di supereroi, anche se a volte mi fanno rabbia. Ero sicurissima che...
Aprile: Come si impara a distrarsi?

Aprile: Come si impara a distrarsi?

Da avida lettrice della free press distribuita in metropolitana a Londra, trovo in continuazione – da sempre – articoli in cui donne di successo scandiscono la propria giornata tipo. Al massimo due settimane fa ho letto il profilo di una broker che entro le sette di mattina ha già fatto un’ora in palestra, è andata...
Da bambina bramavo gli occhiali da vista

Da bambina bramavo gli occhiali da vista

di Francesca Bellei Ora che ho perso la vista, ci vedo di più. (Nuovo Cinema Paradiso, 1988) Il 2001 non è stato solo il primo anno del nuovo millennio, ma anche l’ultimo della mia infanzia. Mi preparavo, in quell’anno, a lasciare le scuole elementari. A parte poche eccezioni, avevamo avuto dei maestri fantastici, che ci incoraggiavano...
La discriminazione tra le parole: il sessismo dell'italiano

La discriminazione tra le parole: il sessismo dell’italiano

Il sessismo nelle lingue è un problema spesso sottovalutato e poco affrontato. Vista, però, l’importanza delle parole e del loro uso, è necessario parlarne e agire contro, poiché solo partendo dai piccoli gesti quotidiani le cose possono veramente cambiare. Una delle mancanze più grandi della lingua italiana è quella del neutro, come abbiamo già scritto...
Sull'uso ragionato del trigger warning

Sull’uso ragionato del trigger warning

Scrivendo, ma soprattutto leggendo di temi delicati sul web o in riviste specializzate, potreste esservi imbattuti nella dicitura “trigger warning”. L’uso di questo strumento è parecchio dibattuto, sia in contesti accademici che online; ho sentito molte voci scagliarsi contro i trigger warning senza avere ben chiara la loro utilità. Cosa intendo con “temi delicati”? Non è...
6 febbraio: zero tolleranza per le mutilazioni genitali femminili

6 febbraio: zero tolleranza per le mutilazioni genitali femminili

Domani si celebra la Giornata mondiale per l’eliminazione delle mutilazioni genitali femminili (MGF), istituita dalle Nazioni Unite nel 2003 per tenere viva l’attenzione su quella che è considerata una violazione dei diritti umani, che spesso colpisce bambine anche molto piccole, e provare a combatterla. Il fenomeno è diffuso prevalentemente in alcuni paesi africani, sia in comunità...