Crea sito

Valentina Panetta

LogoHomepage

corpo
La moda passa, il pregiudizio resta

La moda passa, il pregiudizio resta

Il mio desiderio è comprare due librerie Billy dell’Ikea: una da riempire con i grandi classici della letteratura del Novecento, l’altra per appoggiarci sopra le numerose paia di scarpe che già possiedo e il cui numero non accenna a diminuire. Quando parlo di questa mia aspirazione mi sento sempre dire: “Ma come? Una ragazza come...
Meghan Trainor: NO

Meghan Trainor: NO

Anche se avete le orecchie foderate di formaggio e nella vita ascoltate solo post-hardcore, sicuramente il ritornello “Because you know I’m all about that bass, about that bass, no treble” vi ha tartassat* mentre, che ne so, facevate la spesa e cercavate di uscire dal supermercato il più velocemente possibile. Meghan Trainor ha venduto un...
Viso di bambola: rielaborazioni estetiche per i bambini di oggi

Viso di bambola: rielaborazioni estetiche per i bambini di oggi

Lo scorso Natale sono stata incaricata dai miei parenti dell’acquisto dei regali per nipoti e pargoli di amici. Compito abbastanza facile visto che, dai tre anni in su, i bambini hanno spesso un’idea molto precisa di ciò che vogliono per intrattenersi in lunghe sessioni di gioco. Lista alla mano, sono andata in uno dei più...
Becoming Dragon: un anno in trans-izione

Becoming Dragon: un anno in trans-izione

La parola transizione indica il passaggio da una condizione ad un’altra. A scuola, si insegna che il progresso ha luogo tramite il susseguirsi di periodi di transizione. Essi vengono rappresentati alla lavagna attraverso vettori. Parliamo di sviluppo lineare. Straight time*. In diversi paesi, la transizione da un genere a un altro deve svolgersi secondo passaggi...
“Knowledge is power” e le altre lezioni di Angelina Jolie

“Knowledge is power” e le altre lezioni di Angelina Jolie

Il 24 marzo 2015 il “New York Times” ha pubblicato un editoriale scritto da Angelina Jolie, dal titolo “Angelina Jolie Pitt: Diary of a Surgery”. Nell’articolo l’attrice, regista e inviata speciale di UNHCR spiega perché si è sottoposta ad un intervento di ovariectomia (che prevede la rimozione delle ovaie e delle tube di falloppio), a...
Caro, hai preso la pillola oggi?

Caro, hai preso la pillola oggi?

  “Non vi farebbe piacere se anche il vostro ragazzo potesse prendere la pillola?” Sgancio questa domanda apparentemente innocua in una conversazione su WhatsApp fra amiche di lunga data, e attendo trepidante le loro reazioni. Sto sondando il terreno per capire se sono la sola a sperare che un giorno sia possibile condividere davvero l’efficacia...
Esperimenti involontari: un anno (quasi) senza shopping

Esperimenti involontari: un anno (quasi) senza shopping

di Roberta Ragona Da ottobre 2013 a ottobre 2014 non ho comprato niente che andasse indossato. Oddio, non è del tutto vero: ad agosto ho comprato un paio di scarpe da ginnastica per sostituire quelle che mi avevano abbandonato in mezzo a un’area archeologica. L’alternativa era andare in giro scalza. Teoricamente il post potrebbe finire...
Pillola dei 5 giorni dopo: ricetta obbligatoria solo per le minorenni

Pillola dei 5 giorni dopo: ricetta obbligatoria solo per le minorenni

In Italia, ottenere un contraccettivo d’emergenza può equivalere ad un lungo e fastidioso rito d’umiliazione. Tra obiezione di coscienza imperante, cliniche private che restano chiuse tutto il fine settimana e farmacie di turno dislocate in cima ai monti, mettere le mani sulla pillola del giorno dopo è raramente un’impresa facile. Scenari ancor più angoscianti sono...
Un po’ di fantasia nelle mutande: guida pratica agli assorbenti lavabili

Un po’ di fantasia nelle mutande: guida pratica agli assorbenti lavabili

Il gesto è semplice, e non ci si pensa più: togli, butta, e via. Gli assorbenti usa e getta sono la norma – per quel che può essere considerata “norma” un comportamento diffuso: a) nei paesi ricchi; b) da qualche decennio. Ma dove vanno a finire assorbenti e proteggi-slip che usiamo? Per quanto ci piaccia...
Lee Price, un occhio artistico sul rapporto col cibo

Lee Price, un occhio artistico sul rapporto col cibo

Il mondo oscilla tra due poli: i reality in cui con fare marziale si impone ai concorrenti di dimagrire, e i programmi televisivi simili ad un peep show, dove si cucina per poi non mangiare. Un po’ sull’onda di precendenti articoli come quello su Clio Makeup e l’intervista a Luisa Stagi in cui abbiamo parlato del...
Cosa vogliono dire "moda lenta" e "moda veloce"?

Cosa vogliono dire “moda lenta” e “moda veloce”?

Non si è mai parlato tanto di bio, di chilometri zero, di slow food, come nell’ultimo anno. Complice l’ imminente Expo a tema alimentazione, il successo del movimento di Carlo Petrini, la diffusione dei GAS, l’avvento di Eataly a Milano che occupa lo spazio che fu del teatro Smeraldo, i NaturaSì che spuntano come funghi....
Il problema di Dove con le donne

Il problema di Dove con le donne

Il marchio Dove si è distinto negli ultimi anni per una campagna basata sul concetto di “bellezza autentica” (proposta in inglese con il nome “Dove Campaign for the Real Beauty”), destinata alla clientela femminile, mentre per la linea maschile Men + Care è prevista una comunicazione ad hoc. La missione di Dove, come si legge...