Crea sito

di SILVIA PEDUTO

Archivio Autore: Chiara Bonsignore
Trascendere il corpo e gli stereotipi: perché amiamo Trinity di Matrix

Trascendere il corpo e gli stereotipi: perché amiamo Trinity di Matrix

Qualche mese fa ho riguardato Matrix e l’ho fatto due volte. La prima volta volevo vederlo con gli occhi dei tredicenni miei alunni, cui stavo spiegando cos’è la fantascienza; volevo capire se avesse retto il passo del tempo, se potesse piacere anche a loro quanto è piaciuto a me alla loro età (la risposta, per...
Una storia di fuga e resistenza: "Il labirinto del fauno" di Guillermo del Toro

Una storia di fuga e resistenza: “Il labirinto del fauno” di Guillermo del Toro

La prima storia di oggi è una fiaba. In questa fiaba, la figlia del Re delle fate sogna il mondo degli umani. Ne sogna la consistenza, il profumo, il colore, fino a fuggire dal proprio regno ed entrare nel nostro, dove farà esperienza della corporeità e dove alla fine, come tutte le cose corporee, morirà....
Resilienza e bellezza: "Americanah" di Chimamanda Ngozi Adichie

Resilienza e bellezza: “Americanah” di Chimamanda Ngozi Adichie

Prima di leggere Americanah (2013), non avevo idea di cosa fosse l’Igbo – la lingua dell’omonima etnia, una delle più diffuse in Nigeria – né di come si cucinasse il coconut rice. A dire il vero, prima di leggere Americanah ignoravo anche altre cose: alcune erano enormi e potenti, altre invece erano verità intime, di quelle...
Creare se stessi: in difesa del diario

Creare se stessi: in difesa del diario

Mi vergogno di scrivere un diario. Preferirei che fosse un romanzo. Sono confusa. Come sempre. Penso di non volere nulla e allora mi sento in colpa. Alejandra Pizarnik, 10-07-1959 Quando mi dicevano che tenevo un diario, a quindici anni, m’infastidivo non poco. “Diario” suonava infantile; evocava quei volumetti con copertine floreali e lucchetto di metallo...
A Ship Of Her Own Making: magia è costruire qualcosa con le mani

A Ship Of Her Own Making: magia è costruire qualcosa con le mani

Settembre ha la pelle di un bel marrone caldo come il suo papà, ha dodici anni e un brutto carattere. Quando il Vento Verde le propone di volare via fino al mare periglioso che circonda Fairyland, la bambina non se lo fa ripetere due volte, dato che questo vuol pur sempre dire smettere di lavare...
Ronja, la figlia del brigante

Ronja, la figlia del brigante

Mentre Lovisa giaceva a letto, partoriva e cantava, (…), nella grande sala di pietra a pianterreno i briganti se ne stavano seduti accanto al fuoco, mangiavano, bevevano e strepitavano come le strigi. Dovevano pur fare qualcosa, mentre aspettavano, e tutti e dodici aspettavano quello che stava per accadere lassù, nella stanza della torre. Perché mai,...
In Defense of Literary Women: An Interview with E. Jade Lomax

In Defense of Literary Women: An Interview with E. Jade Lomax

Vuoi leggerlo in italiano? Clicca qui.   James Potter, Harry’s father, used to be a bully. We know that, JK Rowling knows that, but that didn’t stop James from growing into a worthy adult, one who deserved his friends’ affection, his lover’s love, and his child’s admiration. And it may be okay. Let’s move on...
Fanfiction in difesa delle donne nella letteratura: intervista a Emily Lomax

Fanfiction in difesa delle donne nella letteratura: intervista a Emily Lomax

Do you want to read this article in English? Click here.   James Potter, padre di Harry, da ragazzino era un bullo. Lo sappiamo noi e lo sa anche JK Rowling, ma questo non ha impedito che lui potesse crescere e meritare l’affetto dei suoi amici, un grande amore e l’ammirazione di suo figlio. E...
2015: i nostri buoni propositi, parte prima

2015: i nostri buoni propositi, parte prima

Martina Ioriatti Il mio primo proposito per l’anno nuovo è quello di essere più propensa a dire ad alta voce quello che non va, cercando di esternare qualunque cosa che penso sia rilevante dire, per quanto poco piacevole. Difendersi dai micro abusi quotidiani è uno dei miei obiettivi: sia che si tratti di qualcuno che...
Le cose che ci sono piaciute di più nel 2014, pt. 4

Le cose che ci sono piaciute di più nel 2014, pt. 4

Come ogni anno, vi presentiamo una lista delle nostre cose preferite degli ultimi dodici mesi. Man mano che vengono pubblicati, potrete trovare i post del 2014 al tag Preferiti 2014.   Elizabeth Strout di Chiara Bonsignore Era aprile quando la mia libraia preferita mi ha consigliato Elizabeth Strout. Ho letto Olive Kitteridge, che ha vinto...
Le cose che ci sono piaciute di più nel 2014, pt. 1

Le cose che ci sono piaciute di più nel 2014, pt. 1

Come ogni anno, vi presentiamo una lista delle nostre cose preferite degli ultimi dodici mesi. Man mano che vengono pubblicati, potrete trovare i post del 2014 al tag Preferiti 2014.   20.000 Days On Earth di Iain Forsyth e Jane Pollard Di Chiara Puntil Una rockstar carismatica incontra una coppia di artisti al loro primo...
Mary Borden, Ellen La Motte e le parole per dire il sangue altrui

Mary Borden, Ellen La Motte e le parole per dire il sangue altrui

Se questo fosse un film, sarebbe in bianco e nero e inizierebbe nella Parigi delle avanguardie, dove ricostruirebbe con qualche licenza i primi passi significativi delle protagoniste. La prima delle due, Mary Borden, ha 28 anni quando conosce Gertrude Stein. Lei è un’aspirante scrittrice con due romanzi all’attivo scritti sotto pseudonimo, ha la grazia spigliata...