Crea sito

di NORMA NARDI

Archivio Autore: Carlotta Majorana
Emancipazione femminile nell'Italia risorgimentale: Emilia Ferretti Viola

Emancipazione femminile nell’Italia risorgimentale: Emilia Ferretti Viola

La Barberina obbedì, e quasi non si riconobbe. La ragazza che vedeva nello specchio le parve un’altra; si vide più grande, più snella, ma non per questo le parve che il suo aspetto avesse migliorato; quell’aria da signorina della quale andava debitrice all’abbigliamento elegante che portava, le sembrò una maschera bugiarda, e si vergognò profondamente...
Un desiderio di libertà: la storia della spia italiana Laura D'Oriano

Un desiderio di libertà: la storia della spia italiana Laura D’Oriano

L’analisi storica dello spionaggio italiano appare estremamente sfuggente per una serie di ragioni. Vi sono in primo luogo dei problemi di natura pratica, relativi al reperimento e all’affidabilità delle fonti. Spesso si hanno a disposizione verbali di interrogatorio, rapporti, memoriali difensivi, ma può risultare assai complesso interpretarne correttamente i contenuti poiché esiste, da una parte,...
Uteri erranti: Jean-Martin Charcot e la rappresentazione dell'isteria

Uteri erranti: Jean-Martin Charcot e la rappresentazione dell’isteria

Ecco la pazza che passa danzando, mentre ricorda vagamente qualcosa. (Conte di Lautréamont, I canti di Maldoror) Quando Jean-Martin Charcot pubblicò l’Iconographie photographique de la Salpêtrière, nel 1877, aveva la sincera pretesa scientifica di fornire la rappresentazione di una malattia mentale, nello specifico l’isteria, in maniera chiara ed incontrovertibile. La Salpêtrière, di cui Charcot era...
La mamma italiana: costruzione di uno stereotipo

La mamma italiana: costruzione di uno stereotipo

Mamma, solo per te la mia canzone vola. (da “Mamma”, di Cesare Andrea Bixio e Bixio Cherubini, 1940) La costruzione di stereotipi fabbricati ad uso e consumo delle popolazioni da parte delle istituzioni, nelle società occidentali, non è una pratica inusuale. Come dimostra la storia della Chiesa cattolica, a seconda delle necessità socio-economiche è possibile...
Madame Bovary: i pericoli dell'idealizzazione romantica

Madame Bovary: i pericoli dell’idealizzazione romantica

Ma l’ansietà di una nuova situazione, o forse l’irritazione cagionata dalla presenza di quell’uomo erano bastate a farle credere che finalmente fosse sua quella meravigliosa passione che fin allora si era mantenuta come un grande uccello dal piumaggio rosato librantesi nello splendore dei cieli e della poesia; e non poteva ora credere che la calma...
Anoressia ascetica: la storia di Caterina da Siena

Anoressia ascetica: la storia di Caterina da Siena

Nell’amaritudine gusterai la dolcezza, e nella guerra la pace. Dalla lettera di Caterina da Siena “A Stefano di Corrado Maconi”   L’anoressia nervosa è un argomento che non richiede particolari introduzioni. È un grave disturbo del comportamento alimentare, una preoccupante patologia che riguarda una percentuale significativa di giovani occidentali. Molte delle riflessioni circa l’anoressia nervosa...
Sylvia Rivera e l'importanza dell'inclusione

Sylvia Rivera e l’importanza dell’inclusione

  We are the Stonewall Girls, we wear our hair in curls, we always dress with flair, we wear clean underwear, we wear our dungarees, above our nellie knees, we ain’t no wannabes, we pay our Stonewall fees! – Songs of the Stonewall Club La notte del 28 giugno 1969, all’1.20, il detective Charles Smythe...
Elisabetta I d'Inghilterra, la "regina vergine"

Elisabetta I d’Inghilterra, la “regina vergine”

“Dio salvi l’Inghilterra e le mandi un re.” Scritta apparsa sulle mura delle case di Londra nel 1563 Nell’estate del 1533 il re Enrico VIII fece recapitare nei suoi appartamenti reali, a Greenwich, un letto d’oro. Questo letto era parte del prezioso riscatto ottenuto per aver liberato un prigioniero di guerra francese, e giaceva fino...
Caterina de Medici: lo stereotipo della strega

Caterina de Medici: lo stereotipo della strega

Il processo per stregoneria a Caterina de Medici (o semplicemente Medici) è probabilmente uno dei più noti tra quelli svolti in Italia. Della vicenda hanno parlato diversi autori, tra i quali vanno certamente menzionati Alessandro Manzoni e Leonardo Sciascia, che a partire dagli atti processuali ne diede un’interpretazione letteraria ne La strega e il capitano. Una...
Le streghe: le vittime femminili della Chiesa di Cristo

Le streghe: le vittime femminili della Chiesa di Cristo

“Non lasciare vivere la fattucchiera.” (Esodo 22, 18) Giovanni XXII, 196° papa della Chiesa cattolica, era solito conficcare un dente di serpente nel pane della sua mensa, prima di mangiare. Convinto di poter morire semplicemente guardando una statuetta di cera malefica, il pontefice riteneva che questo talismano lo tenesse al sicuro da possibili avvelenamenti di...
“La purga”, il romanzo capolavoro di Sofi Oksanen

“La purga”, il romanzo capolavoro di Sofi Oksanen

Guarda da questa parte. Guarda me. L’uomo smise di conversare si voltò verso di loro, e nello stesso istante Ingel si voltò per vedere cosa tratteneva Aliide, e proprio allora il sole colpì la crocchia di capelli della sorella e – no, no! guarda me! – Ingel raddrizzò il collo, lo faceva spesso e quando lo...
Sentirsi analfabeta: la storia della scrittrice Ágota Kristóf

Sentirsi analfabeta: la storia della scrittrice Ágota Kristóf

Leggo. È come una malattia. Leggo tutto ciò che mi capita sottomano, sotto gli occhi: giornali, libri di testo, manifesti, pezzi di carta trovati per strada, ricette di cucina, libri per bambini. Tutto ciò che è a caratteri di stampa. Il rapporto privilegiato che Ágota Kristóf vive con la lingua viene da lei stessa spiegato...