Crea sito

di FEDERICA CARIOLI

Archivio Autore: Carlotta Majorana
Il centenario della morte di Mata Hari

Il centenario della morte di Mata Hari

Come avevo illustrato in un precedente articolo su Laura D’Oriano, nell’immaginario collettivo è fortemente radicato un certo stereotipo di spia donna. Il ruolo della spia, d’altronde, tende ad ispirare sentimenti fra loro opposti e contraddittori: se, da una parte, l’attività di spionaggio viene considerata deprecabile e spaventosa, dall’altra è capace di evocare una moltitudine di...
L'omosessualità nell'immaginario cattolico: "Gay e cattolici" su Vice

L’omosessualità nell’immaginario cattolico: “Gay e cattolici” su Vice

Se vivete secondo la carne, voi morrete. San Paolo ai Romani, 8:12-13 Nella sua secolare azione di costruzione dell’immaginario collettivo, la Chiesa Cattolica ha sempre detestato l’amore carnale (eros, amor) preferendogli l’amore di carità (agape, dilectio). Sino all’epoca romantica, cioè nel periodo di sviluppo e dominio dell’immmaginario cattolico, le stesse parole “amore” o “innamorato” non...
Anna e Maria Bolena: sorelle alla corte d'Inghilterra

Anna e Maria Bolena: sorelle alla corte d’Inghilterra

Mi meraviglio non poco della tua stramba follia, che tu voglia impegolarti e legarti con una pazzerella laggiù a corte, intendo Anna Bolena. Non considera la classe sociale a cui Dio ti ha chiamato in questo mondo, visto che dopo la morte del tuo nobile padre tu erediterai e possederai sicuramente una delle contee più...
Portare la filosofia alle donne: Giuseppa Eleonora Barbapiccola

Portare la filosofia alle donne: Giuseppa Eleonora Barbapiccola

Poiché quantunque a prima vista ei sembra che le occupazioni donnesche altro non esser debbano che imparare il Catechismo, la cucitura, e diversi piccoli lavori, cantare, ballare, acconciarsi alla moda far bene la riverenza e parlar civilmente. Giuseppa Eleonora Barbapiccola, La traduttrice a’ lettori, p. 1 La seconda metà del XVII secolo in Europa è...
Emancipazione femminile nell'Italia risorgimentale: Emilia Ferretti Viola

Emancipazione femminile nell’Italia risorgimentale: Emilia Ferretti Viola

La Barberina obbedì, e quasi non si riconobbe. La ragazza che vedeva nello specchio le parve un’altra; si vide più grande, più snella, ma non per questo le parve che il suo aspetto avesse migliorato; quell’aria da signorina della quale andava debitrice all’abbigliamento elegante che portava, le sembrò una maschera bugiarda, e si vergognò profondamente...
Un desiderio di libertà: la storia della spia italiana Laura D'Oriano

Un desiderio di libertà: la storia della spia italiana Laura D’Oriano

L’analisi storica dello spionaggio italiano appare estremamente sfuggente per una serie di ragioni. Vi sono in primo luogo dei problemi di natura pratica, relativi al reperimento e all’affidabilità delle fonti. Spesso si hanno a disposizione verbali di interrogatorio, rapporti, memoriali difensivi, ma può risultare assai complesso interpretarne correttamente i contenuti poiché esiste, da una parte,...
Uteri erranti: Jean-Martin Charcot e la rappresentazione dell'isteria

Uteri erranti: Jean-Martin Charcot e la rappresentazione dell’isteria

Ecco la pazza che passa danzando, mentre ricorda vagamente qualcosa. (Conte di Lautréamont, I canti di Maldoror) Quando Jean-Martin Charcot pubblicò l’Iconographie photographique de la Salpêtrière, nel 1877, aveva la sincera pretesa scientifica di fornire la rappresentazione di una malattia mentale, nello specifico l’isteria, in maniera chiara ed incontrovertibile. La Salpêtrière, di cui Charcot era...
La mamma italiana: costruzione di uno stereotipo

La mamma italiana: costruzione di uno stereotipo

Mamma, solo per te la mia canzone vola. (da “Mamma”, di Cesare Andrea Bixio e Bixio Cherubini, 1940) La costruzione di stereotipi fabbricati ad uso e consumo delle popolazioni da parte delle istituzioni, nelle società occidentali, non è una pratica inusuale. Come dimostra la storia della Chiesa cattolica, a seconda delle necessità socio-economiche è possibile...
Madame Bovary: i pericoli dell'idealizzazione romantica

Madame Bovary: i pericoli dell’idealizzazione romantica

Ma l’ansietà di una nuova situazione, o forse l’irritazione cagionata dalla presenza di quell’uomo erano bastate a farle credere che finalmente fosse sua quella meravigliosa passione che fin allora si era mantenuta come un grande uccello dal piumaggio rosato librantesi nello splendore dei cieli e della poesia; e non poteva ora credere che la calma...
Anoressia ascetica: la storia di Caterina da Siena

Anoressia ascetica: la storia di Caterina da Siena

Nell’amaritudine gusterai la dolcezza, e nella guerra la pace. Dalla lettera di Caterina da Siena “A Stefano di Corrado Maconi”   L’anoressia nervosa è un argomento che non richiede particolari introduzioni. È un grave disturbo del comportamento alimentare, una preoccupante patologia che riguarda una percentuale significativa di giovani occidentali. Molte delle riflessioni circa l’anoressia nervosa...
Sylvia Rivera e l'importanza dell'inclusione

Sylvia Rivera e l’importanza dell’inclusione

  We are the Stonewall Girls, we wear our hair in curls, we always dress with flair, we wear clean underwear, we wear our dungarees, above our nellie knees, we ain’t no wannabes, we pay our Stonewall fees! – Songs of the Stonewall Club La notte del 28 giugno 1969, all’1.20, il detective Charles Smythe...
Elisabetta I d'Inghilterra, la "regina vergine"

Elisabetta I d’Inghilterra, la “regina vergine”

“Dio salvi l’Inghilterra e le mandi un re.” Scritta apparsa sulle mura delle case di Londra nel 1563 Nell’estate del 1533 il re Enrico VIII fece recapitare nei suoi appartamenti reali, a Greenwich, un letto d’oro. Questo letto era parte del prezioso riscatto ottenuto per aver liberato un prigioniero di guerra francese, e giaceva fino...