Quando mi scrivono firmando “Buona estate” penso sempre “Buona a chi?”
(Marta)

Il mese di agosto a Soft Revolution è per tradizione* legato al tema delle vacanze, e quello del 2017 non sarà da meno. Si tratta di una scelta che Marta e io vorremmo poter motivare col nostro amore per le ricorrenze, ma che in realtà si giustifica semplicemente nel fatto che arriviamo a questo periodo dell’anno sui gomiti e ci serve una “pausa” per ritrovare le energie necessarie a ripartire a settembre con il consueto carico di amenità (più il giusto grado di solidità di nervi per affrontare fascismi, sessismi, razzismi e altre oppressioni quotidiane).

Ad agosto, dunque, diluiremo comme d’habitude la programmazione, concentrandoci su selezionati consigli di lettura, visione e ascolto che speriamo possano funzionare anche per voi come ricostituenti.

Ma saremo veramente in ferie? La risposta (diplomatica) è no, purtroppo**. Non potendoci permettere grandi assenze, paradossalmente l’unico modo che abbiamo per sentirci “libere dal lavoro” e “legittimate a riposarci” è tenendo in sospeso il nostro progetto più amato, ovvero questo sito. Ma non andremo lontano, non temete. Ci trovate al giardinetto sotto casa in compagnia di Lucifero.

Thoka Maer

 


* Fa eccezione quella rarità del 2014.

** La risposta (cinica) è un invito a digitare “ferie + precari” su Google.