Crea sito
READING

Se ci interessa bruciare tutto, meno le calorie

Se ci interessa bruciare tutto, meno le calorie

Il fuoco è un elemento che le filosofie e le religioni caricano da sempre di moltissimi significati. Simboleggia il sole, l’energia, la trasformazione; è in grado di distruggere qualcosa per favorire la rinascita di qualcos’altro. È anche considerato un elemento purificatore: brucia le negatività e permette di risorgere puri. Forse è per quello che quando la frustrazione raggiunge il livello di allerta, è più che normale voler distruggere tutto, dandogli fuoco.

Respirare forte, contare fino a dieci...

Respirare forte, contare fino a dieci, cercare l’accendino…

Esiste per fortuna una pagina Tumblr chiamata Women Burning Things (“Donne che bruciano cose”) in cui si trovano gif che mostrano donne bruciare qualcosa, o assumere espressioni soddisfatte nei pressi di un fuoco che arde selvaggiamente. Per esprimere la rabbia che troppo spesso ci permea le vene quando la libertà degli altri arriva ben oltre il limite dove era iniziata la nostra, giunge come un piccolo aiuto dal cielo.

Alex Bedder, ideatore della pagina (lavora per il sito di news Mic e ha un eccellente pedigree come creatore di gif), ha raccontato su Hello Giggles di aver creato WBT semplicemente trasferendo online il contenuto di una cartella presente nel suo computer, etichettata come Burn It Down. Gliel’aveva suggerito un amico, dopo che alcune gif erano apparse sul suo profilo Twitter suscitando curiosità e grande richiesta.

Quando gli hanno chiesto perché avesse scelto di considerare solo le donne e non gli uomini, la risposta di Bedder è stata telegrafica: “Men burning things down? Sure. Women burning things down? YES.” Uomini che bruciano cose? Certo. Donne che bruciano cose? SÌ.

Quello che il caps lock cerca di comunicarci insieme al caro Bedder è che sì, può essere davvero liberatorio vedere donne che fanno del fuoco la loro (simbolica) leva di rinascita. Bruciare realmente oggetti (e persone) è deprecabile e malvagio, sfruttare una manciata di frame per ridurre in cenere un’auto (cfr. Angela Bassett) o la tua nemesi del Campo scout (cfr. Mercoledì Addams/Pocahontas) può essere invece catartico… e innocuo.

angela

Obiettore di cosa? Puoi ripetere?

giphy

Non volete più che le ragazze del Locri giochino a calcio, eh?

Soft Revolution vuole (e vi invita ad) iniziare questo 2016 con determinazione e fermezza, oltre alla solita indispensabile leggerezza necessaria per trovare il lato umoristico nelle cose di tutti i giorni. Gennaio sarà un mese di fuoco, ricco di contenuti storici e letterari (da Giovanna d’Arco alle donne della Divina Commedia), attualità (uso delle armi da fuoco, documentari sulla famiglia), beauty (ceretta, amica e nemica della nostra intimità) e gli immancabili tv, cinema e fumetto.

Buon anno, carissim*.


RELATED POST

  1. Anna

    9 gennaio

    Bello come incipit all’anno nuovo 😀
    Buon anno anche a tutte voi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.