Crea sito
READING

I miei serissimi segreti per volersi bene

I miei serissimi segreti per volersi bene

In una società che profitta dell’insoddisfazione che abbiamo dell’immagine di noi stessi, amarsi alla follia è un atto di ribellione.

Siccome, dopo anni di guerra aperta al proprio corpo, al proprio viso e al proprio aspetto, cambiare tutto d’un colpo non è facile, voglio condividere con voi alcuni dei miei serissimi segreti per volersi bene. Per quanto possano sembrare sciocchi o fin troppo specifici, sono molto concreti e vi posso testimoniare in prima persona che funzionano.

1. Seguite su Instagram, Facebook e simili le persone che vi ricordano fisicamente voi stess*

Rendetevi conto che esistono queste persone bellissime. Sentitevi bellissim*. Ripetete.

http://theinbetweengirls.com/

http://theinbetweengirls.com/

Io seguo anche Jillian Mercado e Gage Sharum.

2. Parlate con un gruppo variegato di amic* e chiedete loro chi è la persona più bella del mondo

Osservateli discutere. Vedrete che hanno tutti dei criteri e degli standard diversi. Il vostro criterio e standard potete essere voi stess*. Sentitevi la persona più bella del mondo!

Un po’ come quando nel 2009 tutti si arrabbiarono con Sarah Jessica Parker perché si era tolta un neo che a lei non piaceva, ma che tutti i fan trovavano fosse la sua “firma”.

 

3. Scegliete una canzone d’amore sdolcinata e dedicatevela

Non mentalmente; dedicatevi una canzone d’amore concretamente. Cantatevela; è importante che sia una canzone d’amore normalmente rivolta a un’altra persona, così imparerete a trattarvi con lo stesso amore con cui si trattano gli altri. Fate in modo che non si possa pensare ad altro che a quanto ci si ama quando la si ascolta.

Bonus: funziona al massimo se la cantate a squarciagola in macchina sentendovi divinità e se la canzone è di Jovanotti (giuro).

Effetti collaterali: finirete per autodedicarvi tutte le canzoni d’amore che sentirete.

Ma anche questa, questa, questa, questa o questa.

 

4. Tenete sempre a mente che le celebrità hanno un team di sart* al proprio seguito

Quei pantaloni identici ai vostri su di loro stanno meglio perché sono letteralmente su misura, e non perché loro siano necessariamente più belli, migliori, più sani, più adeguati. Questo può aiutare le persone che fanno fatica a trovare abiti della propria taglia o che, in generale, stiano bene indosso.

 

5. Tenete una lista aggiornata di tutte le cose che di giorno in giorno vi piacciono del vostro corpo

Nessuno è perfetto completamente, ma già avere dei capelli perfetti è qualcosa di cui essere soddisfatt*. Rileggere suddetta lista in caso di giornate esteticamente tristi.

Schermata 2015-11-23 alle 00.08.19

 

6. Fate amicizia con un animale

Provate a capire che probabilmente vi vede deformati, di altri colori, troppo grandi o troppo piccoli ma è soddisfatto lo stesso.

 

7. Chiedete a un amico esperto di fotoritocco di ritoccare una vostra foto

Posso giurarvi che non vi riconoscerete, non vi piacerete e sentirete la mancanza della maggior parte dei difetti che avrete chiesto di eliminare.

Questo è anche un ottimo modo per capire quali sono le cose che effettivamente vogliamo cambiare di noi stess*! Sentirsi soddisfatti del proprio corpo e di come si appare può essere sia un momento statico di auto-amore, sia un viaggio verso l’immagine che vorremmo. Vi fate ritoccare il naso in fotografia e scoprite che in realtà lo preferite au naturel? Perfetto! Se vi accorgete che vi sentireste molto meglio con un naso diverso è altrettanto perfetto.

 

8. Scegliete un amico fidato e brutalmente onesto

Di quelli che dicono sempre quando un vestito sta male o si ha una faccia tremenda la mattina. Qualcuno di amorevole, ma senza peli sulla lingua. Mandate un messaggio in cui, senza spiegazioni, chiedete qual è la vostra cosa più bella. Segnatela! Ripetete l’operazione con tutti gli amici schietti che avete. Leggete la lista. Tenetela con voi.

 

9. Tenete la testa alta

Non in senso terapeutico o metaforico: alzate il collo e guardate le persone negli occhi. Come insegna Charlize Theron in questo video, camminare a testa alta con un obiettivo cruento in mente è un ottimo metodo. E vi posso giurare che non funziona solo con Charlize Theron.

 

10. Sfidate il mondo: siete belli per voi stess*


RELATED POST

  1. barbs lecupcake

    16 dicembre

    Ho trovato una gif di quel video tempo fa su Tumblr ed e’ letteralmente il mio motto per sentirmi una strong and independent woman!
    Barbs

  2. Simona

    16 dicembre

    Fantastico post, grazie!

  3. PAOLO FAKE

    13 gennaio

    Credo che il problema sia sopravvalutato, è ovvio che bisogna bilanciare autocritica e autostima. Non denigrerei le celebrità che hanno un fisico asciutto e tonico. Essere donna non coincide necessariamente con l’essere magrissime. D’altronde Anna Mazzamauro è magra e non è certo bellissima. Comunque bell’articolo! (ma se mi sbaglio ne sono felice)

  4. SARA

    3 maggio

    Io aggiungerei: non passare ore e ore su Facebook a controllare le foto profilo delle amiche. Butta via quel telefono e corri a fare qualcosa che ti fa sentire meglio! Fosse anche cucinare qualcosa di buono e sano.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.