Crea sito
READING

Striscia la notizia offende la promotrice di #nobo...

Striscia la notizia offende la promotrice di #nobodyshame

Whitney Thore

Whitney Thore

Sappiamo di vivere in un paese con grossi problemi di sessismo e omofobia, ma non avevamo bisogno di apprendere l’ennesimo fail del programma satirico Striscia la Notizia. Durante la puntata andata in onda martedì 11 febbraio, il conduttore Ezio Greggio avrebbe commentato con battute poco edificanti un video inserito nella rubrica “I nuovi mostri” (normalmente dedicata a video virali ad alto contenuto trash). Stavolta però il video riguardava una campagna di sensibilizzazione contro il bullismo nei confronti delle persone obese e sovrappeso. Niente di cui farsi quattro risate, anzi.

Aggirandovi nei meandri di internet, negli ultimi tempi potrebbe esservi capitato di incappare nel video di una tal “Fat Girl Dancing”, nel quale compare una ragazza, in tenuta ginnica, intenta a provare una coreografia con un suo compare maschio. Come il titolo esplica in maniera lampante, la ragazza in questione è decisamente sovrappeso. Quello che non dice il titolo, è che la ragazza, Whitney Thore, conduttrice del programma radiofonico americano 1075 KZL, è anche una ballerina veramente fantastica.

Il video, diventato ben presto virale, fa parte della campagna #nobodyshame, lanciata dalla stessa Whitney nel suo programma per sensibilizzare sulla tematica del bodyshaming e dei relativi atteggiamenti discriminatori nei confronti delle persone obese e sovrappeso (argomento molto caro a tutta la redazione).  Il suo atteggiamento proattivo e ironico comunica fiducia nel proprio corpo, una performance davvero invidiabile (non riuscirò mai a ballare così!!), nonostante la taglia non sia quella che siamo abituati a vedere in televisione. Che sia per questo che la redazione di Striscia si sia sentita in dovere di ridicolizzare il video inserendolo in una rubrica di video poco edificanti accompagnandolo con frasi come: “Questa volta in rete è incappato un pesce grosso! Grossissimo!” e ancora: “Questo balletto ha fatto molto rumore. Non ci credete? Chiedete a chi abita sotto”. Il tutto accompagnato da risate finte e rumori in stile fantozziano. L’apoteosi della tristezza.

Non è certo la prima volta che questo programma fa scivoloni di pessimo gusto (dobbiamo ad Antonio Ricci l’invenzione delle veline), ma cadere su un video appositamente pensato per combattere fenomeni di ridicolizzazione e discriminazione è talmente eclatante e deplorevole che qui ci vorrebbe un “tapiro” da consegnare in direttissima agli autori del programma.
Potete approfondire l’argomento dal blog di La Diva delle curve.


RELATED POST

  1. Nicolò

    15 febbraio

    Ma che disagio.

  2. divadellecurve

    21 febbraio

    grazie per la citazione e sono d’accordissimo sul tapiro a striscia!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.