Crea sito
READING

Stop Telling Women To Smile – la risposta al...

Stop Telling Women To Smile – la risposta allo street harassment di Tatyana Fazlalizadeh

Il problema dello street harassment è così capillarmente diffuso da risultare ancora, agli occhi di molti, “normale” e impossibile da sradicare. Eppure, proprio perché ci tocca di continuo e così da vicino, è imperativo continuare a parlarne, svelando i pensieri che ci assalgono quando veniamo aggredite verbalmente per strada. Rispondere, infatti, non è sempre facile, e talvolta l’istinto ci suggerisce che sia meglio lasciar perdere, onde evitare inutili rischi.

back_905

Lo street harassment assume spesso la forma di complimenti indesiderati, di invasioni del proprio spazio personale, che solo in alcuni casi superano il piano verbale. Eppure sono difficili da digerire. Si tratta pur sempre di una forma di violenza dettata dalla diffusa convinzione che i corpi femminili siano liberamente accessibili e disponibili.

L’artista Tatyana Fazlalizadeh è partita da queste evidenze materiali per sviluppare Stop Telling Women To Smile. Si tratta di un progetto di street art, concepito per essere itinerante, che rappresenta i pensieri e i volti di donne molestate per strada, per dare loro voce e raggiungere un pubblico soprattutto maschile.

20131028_154109

32


RELATED POST

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.