Crea sito
READING

Con candore dichiaro: “È imperativo volerci ...

Con candore dichiaro: “È imperativo volerci bene”

Una delle cose più vere che ho imparato stando al mondo è la seguente:

è imperativo arrivare a volerci bene, senza aspettare che siano gli altri a farlo per noi.
Gli “altri” vanno e vengono e non sta scritto da nessuna parte che si conserveranno al nostro fianco finché saremo in vita o finché avremo bisogno di conforto. L’unica persona che, per forza di cose, non ci abbandonerà mai, siamo noi stesse.

Ne segue che:

se il clima culturale nel quale siamo immerse ci vuole dipendenti, incuneate in un rapporto di coppia,
se il contesto in cui viviamo prescrive la sottile umiliazione della ragazza o della donna sola dopo una certa età,
se siamo state cresciute sul leitmotiv dell’incompletezza, al quale porre rimedio trovando un uomo* che ci supporti,

allora è imperativo

esserci amiche,
voler il meglio per noi stesse,
proteggerci dalle avversità,
prenderci cura del nostro corpo/del nostro spirito/della nostra salute mentale,
ristrutturare periodicamente le nostre fondamenta e i nostri tetti,

Not You_Power Circle_2011

ripeterci che possiamo essere complete con noi stesse,

“posso essere completa con me stessa”

ricordarci quanto siamo state impavide nel superare tutto ciò che abbiamo superato,
che sull’orlo dell’abisso ci siamo trovate più e più volte,
perché non è facile essere una ragazza dalla pelle sensibile

vorrei dei premi per ogni ragazza dalla pelle sensibile,
vorrei riconoscimenti ufficiali e nessuna urgenza di sorridere prendendoli in mano

ricordarci quanto siamo state impavide anche quando abbiamo celato tempeste tra le costole
e incendi nel ventre,

esserci amiche nella buona e nella cattiva sorte,
lasciarci compiere cazzate immani, se questo porterà ulteriore radicamento alla fertilità del suolo,
imporre veti, se all’orizzonte c’è un altro abisso,
imparare a perdonarci.

Una delle cose che ho imparato stando al mondo, è che la bellezza può essere nel rintocco del cuore di una persona amata, nella neve intatta o nella pagina che era bianca e che, dopo il nostro passaggio, cessa di essere tale.

Il romanticismo induce struggimento.
A me piace lo struggimento, ma solo fino ad un certo punto.

tumblr_m3x2br7HoK1rue5r0o1_500

 

* maledetta eteronormatività

(fonti immagini: Not You (Power Circle) di Mark Aguhar, lastyearssnow)


RELATED POST

  1. Caterina

    3 febbraio

    Bellissimo, grazie.

  2. giov

    3 febbraio

    amen.

  3. MARGHERITA B

    3 febbraio

    Se mi dai il permesso, me lo appenderei in camera.

  4. SoftRevolutionZine

    3 febbraio

    <3 a tutte

    @margherita: sarebbe un onore

  5. ALICE

    3 febbraio

    “posso essere completa con me stessa”, quante volte me lo sono ripetuta, fino ad arrivare a crederci davvero.
    Me lo appendo in camera anche io.

  6. Emme

    3 febbraio

    Grazie.
    È proprio quello che avevo bisogno di sentire leggere in questo momento. 🙂

  7. Valeria

    9 febbraio

    Bello, bellissimo, perfetto. E aggiungo: da ricordare anche e soprattutto se per caso l’amore lo si trova 🙂

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.