Crea sito

DIY: le vostre calze del cuore

Se io potessi andare in giro solo in gonna/vestito/pantaloncini corti, lo farei. Non tanto perché io nutra un particolare amore per questi capi, quanto più perché io adoro le calze. Ne ho una tonnellata e mi piange il cuore a non avere abbastanza coraggio a girarci d’inverno (mi dispiace, anche quelle di lana sono troppo leggere per me). Però non riesco mai a trovare fantasie che mi piacciano nelle collezioni di Calzedonia e Co. I pois li ho già, le calze glitterate le trovo importabili, quelle lavorate sono troppo chic e quando finalmente trovo un pattern che mi piace, quei collant li hanno già tutte. A questo punto, non resta che farsele.

2014-02-14 15.30.42

Riguardo a come dipingersi le calze, ci sono una valanga di tutorial su Internet: io ho seguito quello della deliziosa Annika di Pineneedle Collection.

2014-02-14 14.55.03

Vi servono:

– un paio di calze, le più economiche che trovate, di qualsiasi colore vogliate. Io ho usato quelle 20 denari; idealmente potete usarne anche di più pesanti, ma il colore attacca meno. Se il vostro (mio) problema è che morirete di freddo a febbraio con delle calze 20 denari, potete sempre indossarle sopra il vostro paio di calze di lana preferite. Vi consiglio infatti di prendere dei collant di una taglia più grande della vostra, soprattutto se siete magroline (in genere fino alla M vi conviene prenderla una taglia più grande).
Pittura acrilica. Se avete colore per tessuti, non va bene perché le calze sono di tessuto sintetico e quindi il colore per tessuti si stacca in un attimo (purtroppo qui è l’esperienza che parla). Tranquille: l’acrilico non attraversa del tutto il tessuto quindi avrete tracce di colore sulle gambe solo se ne mettete un quintale, cosa che non dovete fare (seguono ulteriori esplicazioni).
Pennello.
Stencil.
Top coat (prendete pure il più economico).
– Qualcuno che risponda al telefono, al campanello e viva al posto vostro per l’intera durata di questo tutorial, perché non potrete muovervi e soprattutto ci vorrà…
-…TEMPO. Prendetevi almeno un paio d’ore libere, soprattutto se siete poco pratiche con gli stencil (ehilà!)

Create i vostri stencil. Potete ritagliare cuori, come ho fatto io, o uccellini (come ha fatto Annika) o foglioline o qualsiasi cosa vi passi per la testa: le calze sono vostre e ci potete dipingere ciò che più vi aggrada. Se siete delle pro, potete anche dipingere a mano libera. Indossate le calze e, utilizzando gli stencil, dipingete il dorso delle vostre gambe. Cercate di stendere uniformemente l’acrilico e di non esagerare, altrimenti il colore si creperà molto più facilmente una volta secco (per non parlare del fatto che per asciugarsi ci vorrà il quadruplo del tempo). Potrebbe essere necessario, una volta tolto lo stencil, ripassare i contorni della figura da voi scelta perché potrebbero essere un po’ imprecisi.

2014-02-14 14.58.32

Una volta dipinte le calze a vostro piacimento, lasciate la pittura asciugarsi: ci vorrà una mezz’ora circa e, se siete impazienti, potete usare il phon per velocizzare il tutto. NON MUOVETE LE GAMBE fino a che il colore non è secco (qua potete utilizzare la vostra persona jolly di fiducia in caso di necessità). Se dovete muovervi, aggiratevi per casa come robot: in ogni caso, non piegate le gambe o la pittura si rovinerà. Quando siete sicure che il colore è secco, applicateci uno strato di top coat. Poi lasciatelo asciugare. Quando vi togliete le calze, passate prima le mani fra queste e la pelle. La pittura si sarà “appiccicata” alla pelle, ma voi continuate pure a meno che non sentiate che il colore non è completamente secco. Per sicurezza, prima di ripetere l’operazione sul retro, lasciate le calze asciugare una notte.
Ora andate e mostrate la vostra personalità in giro per il mondo!


RELATED POST

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.