Crea sito

Talk Normal Appreciation Moment

Una pratica classificatoria dura a morire vuole che le musiciste debbano per forza di cosa essere incasellate all’interno di due macrocategorie: la cantautrice un po’ depressa e la urlatrice incazzosa (spesso impropriamente definita riot grrrl).
Basta aprire una rivista o una webzine musicale per rendersi conto della irritante frequenza con la quale la complessità della produzione artistica femminile viene ridotta a queste due piatte figurine.
Leggendo certe cose, viene da mettere in dubbio l’orecchio di chi recensisce con tale mancanza di fantasia, se non addirittura il livello di legittimità che viene attribuito ai lavori ad opera di donne rispetto a quelli ad opera di uomini.

Personalmente, invece, non faccio altro che imbattermi in musiciste che, non solo non hanno nulla a che fare con le due categorie di cui sopra, ma il cui talento parla così chiaro da far implodere dalla vergogna etichette come “musica sperimentale al femminile” o simili.

10-talk-normal-1

Un esempio lampante ma non particolarmente noto è quello delle Talk Normal, duo di Brooklyn attivo dal 2007. Mi sono imbattuta in queste lodevoli ragazze nel corso del mio semestre a New York, quando le ho viste come spalla prima di Zola Jesus e poi di EMA.
Di recente, mentre cercavo descrivere il loro suono da ubriaca, credo di aver detto “come se venissero dal centro della terra”. Anche ora che sono sobria, mi pare un’immagine azzeccata. Le Talk Normal hanno infatti un che di primordiale, e al contempo marziale, che rimanda a martellanti scenari no wave.
Il loro secondo album, Sunshine, è uscito lo scorso ottobre per Joyful Noise Recordings e io trovo che sia proprio un bel disco.

Lo potete ascoltare in streaming qui sotto, e poi magari acquistatelo in uno dei formati da bava alla bocca disponibili sul loro Bandcamp. Io sono stata patetica e ho preso la cassetta.


RELATED POST

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.