Crea sito
READING

Liberate Maria Alyokhina e Nadezhda Tolokonnikova ...

Liberate Maria Alyokhina e Nadezhda Tolokonnikova del collettivo Pussy Riot

Alyokhina, member of Russian punk band Pussy Riot, speaks to the media after her release from a penal colony in Nizhny Novgorod

La scorsa settimana ci era giunta la buona notizia dell’amnistia concessa dal Cremlino a Maria Alyokhina e Nadezhda Tolokonnikova, due delle tre donne del collettivo Pussy Riot ancora detenute in carcere. A Yekaterina Samutsevich, la terza fermata, era stata concessa la libertà vigilata nell’ottobre 2012.

Secondo le agenzie di stampa, le due attiviste russe sarebbero state scarcerate questa mattina.
Il sito Free Pussy Riot riporta inoltre una dichiarazione di Alyokhina, giunta negli scorsi giorni attraverso un’amica dell’attivista, Taisia Polyakova. A quanto pare Maria avrebbe chiesto di restare in carcere per tentare di contrastare gli abusi compiuti dalle guardie nei confronti di altre donne recluse.

A close up of the coat badge of Alyokhina, member of Russian punk band Pussy Riot, speaks to the media after her release from a penal colony in Nizhny Novgorod

Questo dettaglio per nulla insignificante aiuta a far luce sulla reale situazione politica russa, che di certo non sarà mutata da un caso di amnistia concesso a due donne arrestate e costrette a vivere in condizioni disumane sulla base di un atto dimostrativo di protesta.

La scorsa settimana, il padre di Tolokonnikova aveva dichiarato che l’annuncio dell’amnistia era tutt’altro che un gesto di benevolenza o un cambio di atteggiamento da parte del Cremlino, quanto piuttosto un “un gioco cinico” per mondare l’immagine del governo russo in vista delle Olimpiadi.

(Fonte foto: Reuters)


RELATED POST

  1. Fabio Corradini

    31 Dicembre

    Ciao, complimenti per la pagina. Con il link successivo non voglio alimentare nessuna polemica. Sicuramente è una situazione molto delicata.
    http://stefanofait.tumblr.com/post/71002131125/khodorkovsky-le-vagine-rivoltanti-sic-e-lidolatria

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.