Crea sito
READING

Donne dei boschi, dee madri e sguardi dietro fines...

Donne dei boschi, dee madri e sguardi dietro finestre appannate

5491720008_cfc1b267ce_z

Le dee madri, come ogni altra donna, esistono in tutte le forme e misure. Senza contare naturalmente quelle amorfe o polimorfe, ibridate con animali o dotate di polpacci giganteschi; sono attributi questi ultimi che rendono le dee madri distinte dalle madri ordinarie, insieme ad altre prerogative divine più ovvie quali per esempio il potere di partorire un universo, benedire i raccolti e dominare società altrimenti maschili in ogni loro altro tratto primario. Le dee madri dell’antichità si sono fatte nei secoli più magre, gli addomi tondeggianti si sono appiattiti e le dee di sapere e fertilità si sono fuse in generiche, sincretiche divinità femminili da venerare quasi monoteisticamente nelle ere tra un uomo barbuto dei cieli e il successivo. Sono dimagrite, le dee madri, al punto da diventare praticamente invisibili. Sono sparite del tutto o sono forse andate a nascondersi altrove, lontano da altari e falò circondati da uomini ubriachi dopo un abbondante raccolto? Magari sono in boschi lontani, che percuotono tamburi, tornate giovinette, abbigliate di penne e pelle e maschere, con l’occasionale sferzata di suoni sintetici, mandando segnali musicali al resto dell’universo, chiedendogli di tornare al focolare domestico, a una dimensione di tepore e oblio, a un utero accogliente.

Donne dei boschi, dee madri e sguardi dietro finestre appannate from softrevzine on 8tracks Radio.

Glasser – Tremel
Rio en Medio – Fall Up
White Hinterland – Icarus
Juana Molina – Un dìa
The Knife – Still Light
Zola Jesus – Stridulum
Wildbirds & Peacedrums – The Is No Light
Bat For Lashes – Sarah
Lykke Li – Window Blues
Hanne Hukkelberg – Ticking Bomb

7648000958_09ff4295d6_z

Puntate precedenti:

 

 

(img: 1, 2)


RELATED POST

  1. Valeria

    30 ottobre

    Bellissimo, grazie *___*
    Tutta musica che non conoscevo, a parte Lykke Li, e mi ha folgorato *__*

  2. Marta Derubbe

    30 aprile

    Grazie per questa playlist, devo averla ascoltata qualche centinaio di volte

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.