Crea sito
READING

Come assemblare un simpatico addobbo antidepressiv...

Come assemblare un simpatico addobbo antidepressivo

Ci sono giorni in cui pare che nulla possa sollevare il vostro umore fognario. Tutto vi fa comprensibilmente schifo, la gente è orribile, il clima molesto e il partito non pervenuto. Parrebbero tutte le premesse per abbandonare la civiltà e finire morti avvelenati dalle erbe selvatiche in Alaska come quel tizio accompagnato da Eddie Vedder all’ukulele. Ma – attenzione! – non è necessario andare ad uccidersi tra le nevi per trovare un minimo di sollievo. La verità è che esiste un oggetto il cui superpotere è quello di rendere felice la persona che lo contempli, e – straordinario! – potete costruirvelo in casa senza grossi sforzi.

Di cosa si tratta? Beh, sto ovviamente parlando dell’addobbo festivo come oggetto inappropriato per le decorazioni di tutti i giorni, ma che noi riapproprieremo e trasformeremo in legittima fonte di gioia quotidiana.

Che materiali ci servono per assemblarne uno?
– fogli colorati
– pennarelli colorati (oppure penne biro, se avete un sacco di tempo da dedicare ai lavori monotoni)
– colla vinilica
– forbici
– filo/corda/spago/quello che avete sotto mano

Ci siete?
Bene, allora cominciamo!

Foto del 13-04-13 alle 12.35

Piegate i vostri fogli a metà e disegnateci sopra un bel triangolo, come illustrato nella foto.

Foto del 13-04-13 alle 12.29 #2

Tagliate il vostro foglio seguendo la linea che avete disegnato. Dovrebbe venire fuori qualcosa di simile al rombo che vedete qui.

Foto del 13-04-13 alle 12.28 #2

Ripetete l’operazione fino a che non avrete raggiunto il numero desiderato di rombi. L’idea è che ogni rombo dovrebbe corrispondere ad una lettera della parola che volete mettere sul vostro addobbo, se volete metterci una parola.

Foto del 13-04-13 alle 12.28

Ora che avete tutti i vostri rombi piegati a metà (e cosa viene fuori? Giusto! Un bel triangolo), su uno dei due lati disegnate le vostre lettere.

Foto del 13-04-13 alle 13.57 #3

A questo punto viene in momento più divertente: quello della colla vinilica. Come prima cosa abbiate cura di mettere la colla nella piega interna del vostro rombo. In seguito piazzatelo strategicamente sul vostro filo/spago/corda e ripetete l’operazione fino a che non avrete composto la vostra parola desiderata. Io non ho usato tali materiali perché non ne avevo sotto mano, quindi ho fatto a pezzi una oscena cintura a pois che avevo in armadio, ricavandone una specie di cordicella.

Una volta piazzati i rombi, assicurateli ulteriormente mettendo altra colla vinilica in tra le due punte del rombo.
Lasciate asciugare.

Schermata 2013-04-17 alle 11.26.24

Una volta conclusa l’operazione di assemblaggio, non abbiate timore di ricoprirlo di glitter o altro ciarpame rallegrante. In seguito procedete con l’opera di collocazione.
Il mio è finito sopra al giaciglio che ogni sera accoglie le mie stanche terga, proprio nei pressi di un’altra serie di oggetti che mi danno grande gioia.


RELATED POST

  1. Marta

    18 Aprile

    Bello bello bello!

  2. […] di tempo libero e una certa dose di manualità. Nope. Seppur progetti a base di puro diy come questo, questo o questo sono belli e lodevoli e l’autoproduzione è una bellissima cosa,  oggi la […]

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.