Crea sito
READING

Diario semiserio di Quasipolitica: i 10 comandamen...

Diario semiserio di Quasipolitica: i 10 comandamenti del manifestante

– Non avrai altro monile che un fischietto in plastica o alluminio.
– Non dimenticare la bottiglia dell’acqua (se è estate) o il termos con il caffè (se è inverno).
– Non nominare il mal di piedi. Lo stanno provando tutti, sarebbe ridondante.
– Ricorda di metterti sempre laterale, mai in coda; se proprio necessario in testa. In caso di fuga altrimenti resterai spappolato (la regola non vale per le manifestazioni da 15 persone tipiche della provincia rossa e paranoica).
– Non parlare con l’uomo barbuto vestito con un look tardi anni ’70 che usa parole come “ganzo” o “sporco borghese” per camuffarsi fra i giovani. Novanta su cento è della Digos.
– Non parlare con la donna finta giornalista-compagna pronta a scrivere cose turpi di te il giorno dopo travisando (appositamente) tutto quello che le avrai dichiarato. Se lo fai chiedi di essere registrato e di avere copia dell’articolo per la liberatoria.
– Non portare in manifestazione il tuo cane se si tratta di un bassotto o di un chiwawa. Già fanno fatica i pastori tedeschi, il tuo diventerebbe una polpetta martire della causa in questione.
– Non dire mai di sì al/lla ragazzo/a che con aria innocente ti dice “Mi reggi la bandiera/striscione cinque minuti che entro in quel bar per andare in bagno?”. Non tornerà mai più e tu ti ritroverai a fine corteo con le braccia anchilosate e senza sapere a chi restituire la roba.
– Ricorda di urlare a squarciagola, sempre e comunque, tutte le cose orripilanti che tipicamente si urlano in manifestazione: è liberatorio, fa effetto sul pubblico a casa, sembrerete molti di più e molto più agguerriti. Ricorda di portare con te delle caramelle ai propoli, perché ti verranno due tonsille grosse come ippopotami.
– Ricordati di santificare la fine del corteo con un bel bicchiere di vino rosso locale in compagnia: il lambrusco va sempre e comunque per la maggiore, costa poco e fa tanto vecchio Pci.


RELATED POST

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.