Crea sito
READING

Il tema di novembre e qualche altra novità

Il tema di novembre e qualche altra novità

Nel corso di ottobre vi abbiamo parlato in lungo e in largo di pornografia. Abbiamo presentato libri e film, sviscerato opinioni e punti di vista sullo spinoso argomento e, ovviamente, segnalato l’ennesima creatura geniale di Isabella Rossellini. Parlando di pornografia non si può prescindere dal mettere in evidenza il forte contrasto esistente tra pornografia indipendente e pornografia mainstream. La prima spesso risponde ad una pura e semplice domanda, cui l’industria tradizionale fatica a rispondere. Come racconta Erika Lust nel suo libro, il motivo per cui oggi il mercato offre una certa varietà di film porno ben fatti e pensati per essere apprezzati soprattutto dalle donne, è che ci sono state donne che si sono organizzate e, spesso con mezzi limitati, hanno cominciato a prodursi da sole le loro pellicole.

L’idea di arrangiarsi, di impegnarsi per mettere in piedi un progetto di cui si sente l’esigenza ma che nessun’altro ha voluto/potuto realizzare è molto cara a chi qualche mese fa pensò che forse era il caso di fondare una webzine per ragazze che unisse svago e questioni un pelo più complesse. Quando realizzammo che in Italia non esisteva nulla che si avvicinasse a testate straniere come Bitch, Autostraddle, Shameless, ecc., la spinta ad offrire qualcosa di simile, ma tarato sulla realtà italiana, fu pressoché automatica. Così nacque Soft Revolution.

Tutto ciò per dire che l’instabilità della nostra piccola webzine e la sua breve storia ci hanno portate a scegliere il Do It Yourself come tema di novembre. L’arrangiarsi, il creare con le proprie mani ciò di cui si sente l’esigenza, indipendentemente che si tratti di una fanzine, di una sciarpa unica nel suo genere o di un casa di produzione di film porno. Avrete modo di osservare come nel corso di novembre ciascuna delle ragazze della redazione offrirà il proprio punto di vista sul DIY, spesso in modo poco convenzionale e ironico. Non mancheranno delle guide pratiche per superare le avversità della vita, perché ne abbiamo tutte molto molto bisogno. Ovviamente se avete qualche progetto DIY che vi piacerebbe vedere pubblicato sulle nostre pagine, non esitate a mandarci un post che lo esplichi all’indirizzo softrevzine [at] gmail.com.

Ci sono poi delle altre piccole novità di cui devo parlarvi, alcune delle quali hanno già fatto una prima comparsata su Soft Revolution.
La redazione si è espansa. Abbiamo due nuove collaboratrici che contribuiranno con fotografie e forse anche con qualcos’altro: Giulia Giarratana, di cui abbiamo già apprezzato il reportage dalla Croazia, e Silvia Pilloni. C’è poi Ivan Donadello, collaboratore esterno, che si sta occupando di una nuova rubrica temporanea – Anche la Madonna era una fag hag – dedicata al porno gay.
Inoltre, dato che la redazione di Soft Revolution è sparsa in giro per il mondo, stiamo poco per volta ampliando la sezione chiamata Dalle nostre inviate, in cui le ragazze raccontano delle loro quotidiane scoperte nelle nuove città in cui risiedono al momento. Oltre a Montag oder Mittwoch, in cui Anita ci tiene aggiornate su Berlino, tra pochi giorni inaugureremo anche Je Me Souviens di Silvia Lanotte, che sta frequentando un anno delle superiori in Québec. Nel corso dei prossimi mesi contiamo di dare spazio anche a chi si trova e si troverà in Croazia e a New York.
Infine, avrete forse notato che abbiamo deciso di arricchire i Nastroni della settimana con dei commenti e delle note autobiografiche, di modo che sia un po’ più chiaro cosa volevamo dire quando li abbiamo composti. Inoltre, dal nastrone di ieri, abbiamo aggiunto la possibilità di scaricare le canzoni per ascoltarvele in tranquillità senza dover ricorrere necessariamente allo streaming. Gli archivi scaricabili rimarranno online solo per una settimana, motivo per cui vi conviene non aspettare troppo per infilarli nel vostro grazioso lettore mp3.


RELATED POST

  1. Rachele

    1 Novembre

    Il tema di novembre mi sembra perfetto, non vedo l’ora di vedere come verrà approfondito da tutte/i voi! Buon lavoro!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.